MacBook: il mio primo Apple Macintosh

Lo scorso 1° dicembre ho finalmente superato le resistenze del resto della mia famiglia ed ho ordinato il mio primo computer Apple, approfittando di uno sconto di 100 Euro su Apple Store. Mi è regolarmente arrivato a casa il 6 dicembre, esattamente nel giorno previsto dalla conferma d’ordine.
La configurazione scelta è stata quella del MacBook nero meglio equipaggiato: microprocessore Intel Core 2 Duo a 2Ghz, RAM da 1GByte, disco da 120Gb e masterizzatore di DVD.
Nel prossimo podcast, previsto nei prossimi giorni, parlerò un pochino delle prime impressioni, per il momento ho notato le seguenti cose:

  • una straordinaria eleganza e semplicità della interfaccia grafica perfettamente in sintonia con il “motore” Unix del sistema operativo: entrambi sono caratterizzati da una progettazione basata sulla essenzialità e modularità
  • una qualità costruttiva ed una attenzione ai dettagli (dalla disposizione dei tasti alla webcam integrata) assolutamente fuori dal comune;
  • una fluidità dell’interfaccia ed una nitidezza dello schermo che rende veramente piacevole utilizzare il MacBook
  • su Internet ho trovato molti applicativi OpenSource che sposano appieno la filosofia minimalista ed essenziale di Apple OS X, anche se talvolta importanti applicativi, come OpenOffice, sembrano privi dell’ultima versione in Italiano per piattaforma Intel
  • mi manca il pulsante destro del mouse sul touchpad e la possibilità di “switchare” rapidamente alla tastiera americana premendo Shift+Alt come sul PC
  • mi mancano anche alcuni piccoli applicativi disponibili sul PC ma non sul Mac come uTorrent, IrfanView o PuTTY

Devo comunque ancora prendere meglio confidenza con il mio nuovo MacBook, nel frattempo sto leggendo il libro Mac OS X Tiger for Unix Geeks
I più curiosi possono trovare le foto del mio nuovo MacBook “appena scartato” sul mio flickr.

Valerio

I am passionate about technology and I am an early adopter. Currently I work as an ICT Infrastructure Manager in the automotive industry. I Joined the linux camp in 1993, early adopter of the social web: I am simply "valerio" on twitter and del.icio.us, my other email is v@ler.io and my other website is va.ler.io
Bookmark the permalink.

19 Comments

  1. Complimenti!
    Complimenti!
    Ciao Valerio,
    sono Aldo, i miei complimenti e auguri!
    Il menu contestuale lo fai apparire premendo Ctrl+tasto mouse.
    Per sostituire uTorrent puoi usare Xtorrent.

    Ciao!

  2. auguri per il mac!
    auguri per il mac!
    Se ti dovesse dare fastidio lanciare OpenOffice sotto X, ti consiglio di provare NeoOffice!
    Ciao a tutti!

  3. era ora
    era ora
    benvenuto nel nuovo mondo

  4. Think different!
    Think different!
    Congratulazioni e benvenuto nel fantastico mondo Apple!

  5. PuTTY
    PuTTY
    A che cosa ti servirebbe PuTTY?. C’è il terminal, hai bisogno di più? Saluti dalla Spagna, e Buon Natale.

  6. MacBook e Notizie Digitali
    Ottimo, finalmente avremo un tuo nuovo episodio ed interessanti commenti sul Mac, che sono molto tentato di comprare anche io (penso però al Mac Mini).

    Buone Feste ed un fantastico 2007, Valerio!
    Alex – Microsmeta Podcast

  7. ctrl + alt
    ctrl + alt
    Complimenti Valerio! Buon anno! sul pc abbiamo ctrl + alt. Sul Apple si preme Apple + Shift.

    –loic

  8. Macintosh zaza
    Macintosh zaza
    Valè…. hai prenotato l’ I-PHONE ?
    Ogni tanto mi ricordo che ci sei e ti …sfoglio.

  9. benvenuto
    complimenti e benvenuto nella famiglia della mela il prossimo podcast fallo con garageband così potrai aggiungere facilmente foto e link da cliccare al volo mentre ti ascoltiamo.

    ciao

  10. Utility Grafica per Mac OS
    Per rimpiazzare IfranView, prova Image Tricks, di BeLight Software (http://belightsoft.com/products/imagetricks/overview.php). E’ freeware, e dovrebbe fare al caso tuo.

    Fausto

  11. MacBook RSS (Random shutdown syndrome)
    Ciao Valerio!

    Hai mai sentito su questo problema con i Macbook?

    http://www.macbookrandomshutdown.com

    Io stavo considerando acquisitare uno, ma questo mi ha discoraggiato di farlo, almeno per il momento, in tanto investigo cosa c’è con la temperatura di questi nuovi Mac.

    Tanti saluti dal Messico!

    ps. Scusa il mio italiano! 🙂

    • test per determinare si un MacBook ha il RSS
      Scusate il doppio post. Ho trovato che c’è un test semplice per determinare se un MacBook ha dei problemi termici (e quindi dei shutdown imprevisti). Si agisce solamente di aprire una finestra di “shell” e introdurre lo seguente due volte:

      $ yes > /dev/nul &

      Questo commando (yes) invia una serie di “y”s al dispositivo nullo, e facendolo due volte con il ampersand (&) mette a lavorare i due core del processore, quindi si metterano ad andare i ventilatori del MacBook. Si lascia così per quindici minuti, e se niente accade, si fa il boot e se ripete di nuovo, tre o quattro volte. Se non si spegne subito durante questo processo, ci sono abbastanza meno probabilità di avere dei problemi termici con il MacBook.

      ecco il link di questo test:

      http://techpaedia.com/apple/2006/08/27/testing-your-macbook-for-random-shut-downs/

      Ciao a tutti dal Messico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *