Precauzioni da prendere per ridurre il rumore

Schermo protettivoInnanzitutto è necessario usare un cappuccio protettivo sul microfono, solitamente fornito con il microfono stesso oppure acquistabile a parte, che serve ad evitare “schiocchi” quando si pronunciano le “B” e le “P” ed un sibilo eccessivo quando si pronuncia la “S”.
E’ anche importante fissare i cavi del microfono, altrimenti una loro eventuale vibrazione viene immediatamente captata. Il filtro che taglia le basse frequenze disponibile sul microfono o sul mixer può aiutare ad eliminare le vibrazioni a bassa frequenza, comunque è importante registrare il segnale nel modo più pulito possibile prima di attivare questi filtri.

Pulire i contatti dei connettori del microfono eventualmente utilizzando uno spray antiossidante. I segnali provenienti dal microfono sono di livello estremamente basso in confronto ai segnali che escono dal mixer il che significa che l’effetto di contatti non perfetti ha un maggiore impatto sul rumore generato.
La maggior parte dei problemi dei contatti sono dovuti al formarsi di una sottile pellicola di ossido sui piedini dei connettori che genera una resistenza maggiore che varia quando il connettore viene mosso. Anche il cavo è importante che sia di decente qualità (tutti lo sono, tranne forse quelli troppo economici).
iMicUna volta sistemato il microfono, i relativi cavi e connettori occorre concentrarsi sulla riduzione del rumore, proveniente da varie sorgenti, presente nella stanza dove si registra.
Le sorgenti di rumore sono le più varie incluso il rumore generato dagli altri membri della famiglia o del condomio, proveniente dal traffico esterno o dagli impianti come caldaia, condizionatore ecc.
Il suggerimento è quello di registrare a tarda ora, quando gli altri membri della famiglia dormono ed il traffico è ridotto; chiudere poi le finestre e spegnere tutto quello che si può spegnere (caldaia, condizionatore, cellulari ecc.)
Se registrate con un computer desktop avrete delle sorgenti di rumore, di solito piuttosto fastidiose e forti, provenienti dalle ventole e talvolta anche dagli hard disk del PC; la soluzione ideale sarebbe quella di avere il computer in un’altra stanza e solo tastiera, monitor e mouse nella stanza dove si registra. Ovviamente questo setup non è quasi mai possible, pertanto o si ricorre ad un PC portatile (possibilmente senza ventole e con hard disk silenzioso) oppure si cerca di sistemare microfono mixer ecc. il più lontano possibile dal PC.
Un’altra sorgente di rumore è dovuta al fatto che la scheda audio del PC o non è di buona qualità oppure tende a catturare anche il rumore che viene generato all’interno del computer. Questa sorgente di rumore può essere eliminata totalmente utilizzando una scheda audio di acquisizione esterna, collegata al PC via USB; in questo modo nessun rumore generato all’interno del PC verrà catturato. Se si utilizza un portatile, che solitamente ha l’incresso per il microfono, ma non l’ingresso “line-in”, tale scheda è necessaria per poter collegare l’uscita del mixer al laptop. Io ho comprato, su eBay, a meno di 30Euro l’iMic ed ho ottenuto un buon risultato nella riduzione del rumore (Notizie Digitali n.0 è stato registrato sul PC desktop senza l’iMic e Notizie Digitali n. 1 è stato registrato sul portatile con l’iMic).

Valerio

I am passionate about technology and I am an early adopter. Currently I work as an ICT Infrastructure Manager in the automotive industry. I Joined the linux camp in 1993, early adopter of the social web: I am simply "valerio" on twitter and del.icio.us, my other email is v@ler.io and my other website is va.ler.io
Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *