Focus economia


Tags (categorie): Politica
[ Aggiungi la tua categoria (tag) ]

Focus economia è il programma quotidiano dedicato all'approfondimento dei temi dell'attualità dell'economia e della finanza, realizzato con i protagonisti della giornata economico finanziaria e il contributo di giornalisti e analisti de Il Sole 24 ORE. L'obiettivo della trasmissione è di spiegare e analizzare, in termini comprensibili anche "ai non addetti ai lavori", i temi più interessanti della giornata. Appuntamento fisso per i commenti a caldo pochi minuti dopo la chiusura della Borsa.
Autore: Radio 24
Ultimo episodio: 11/06/21 17:05
Aggiornamento: 14/06/21 4:10 (Aggiorna adesso)
La classifica degli sprechi
Come ogni venerdì, torna la poco invidiabile classifica con la Top Five degli sprechi di risorse pubbliche.



Imprese che si rimboccano le maniche

Il caso di oggi è Vedrai SpA è una startup iscritta al registro delle startup innovative. Vedrai ha creato una piattaforma di intelligenza artificiale a supporto delle decisioni in grado di raccogliere le informazioni, verificarne la correttezza, analizzare i dati. Di fatto, ancor prima che le decisioni vengano prese, la tecnologia di Vedrai ne calcola l'impatto sull'azienda, analizzando decine di migliaia di variabili (aziendali e ambientali) e individuando le possibili relazioni di causa-effetto tra ciò che accade in azienda e ciò che avviene nel contesto in cui si opera.



Il primo G7 dopo la pandemia

Al via oggi, fino a domenica 13 giugno, il G7 in Cornovaglia a presidenza britannica: primo vertice in presenza dallo scoppio della pandemia di Covid. Il premier Boris Johnson ha dato il via ai tre giorni di lavori accogliendo nell'esclusivo resort (blindato) di Carbis Bay i leader ospiti: Joe Biden per gli Usa, Mario Draghi per l'Italia, Angela Merkel per la Germania, Emmanuel Macron per la Francia, Yoshihide Suga per il Giappone, Justin Trudeau per il Canada, nonché Charles Michel e Ursula von der Leyen per l'Ue. La prima sessione - sulla ricostruzione post Covid - viene introdotta da Draghi.
"Building back better": è all'insegna di questo slogan, improntato all'impegno di lavorare per una ricostruzione in meglio del mondo dopo lo tsunami della pandemia, il vertice G7.



Ospiti: Renato De Marco, Head of Business Development di Vedrai Spa, Sergio Nava, Radio24
Prospettive di inflazione
La Banca centrale europea ha lasciato, come atteso, i tassi d'interesse fermi: il tasso principale rimane a zero, il tasso sui depositi a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%. Lo ha comunicato la Bce dopo la riunione di politica monetaria.



Il settore dei servizi in Italia

E' stato lanciato oggi con una presentazione online l'Osservatorio del Terziario Manageritalia, che include analisi sviluppate in collaborazione con Oxford Economics e BCF Partners. L'Osservatorio sviluppa analisi, ricerche, sondaggi, pubblicazioni, dibattiti, convegni sul settore Terziario dell'economia italiana attraverso la valutazione dell'andamento dei vari settori del Terziario, con particolare enfasi sulle potenzialità che essi rappresentano per lo sviluppo sostenibile e la competitività del paese.



L'accordo tra A2A e Ardian

L'8 giugno, A2A e Ardian hanno firmato un term-sheet non vincolante che stabilisce i termini principali di una partnership nella generazione e fornitura di energia in Italia. A2A e Ardian mirano a far sì che la partnership diventi una delle piattaforme leader in Italia nella transizione energetica e uno dei maggiori produttori e fornitori di elettricità del Paese con un chiaro focus sull'energia verde e la transizione energetica, e una chiara strategia di decarbonizzazione, in linea con gli obiettivi fissati dal PNIEC italiano e dall'accordo di Parigi. La partnership seguirebbe gli accordi tra A2A e Ardian firmati nel novembre 2020, per esplorare congiuntamente le opportunità di business relative all'idrogeno verde. 



La fine del riassetto di Aspi

A quasi tre anni dal tragico crollo del Ponte Morandi, per l'esattezza 34 mesi dopo, il riassetto di Autostrade per l'Italia giunge alla conclusione. Dopo il parere positivo espresso dall'assemblea dei soci della controllante Atlantia (che ha a sua volta come azionista di riferimento la famiglia Benetton), oggi è stato il turno del Consiglio di amministrazione della holding di esprimersi sull'offerta del consorzio composto da Cdp, Blackstone e Macquarie per rilevare l'88% di Aspi. Il via libera del Consiglio era scontato, visto che lo stesso board si è espresso favorevolmente sulla proposta nella relazione illustrativa preparata per l'assemblea.



Ospiti: Donato Masciandaro, docente politiche monetarie università Bocconi, editorialista Sole 24 Ore, Mario Mantovani, presidente Manageritalia, Renato Mazzoncini, amministratore delegato di A2A, Laura Galvagni, Il Sole 24 Ore
La ripartenza delle imprese
Competenze e formazione per affrontare le sfide del futuro delle imprese, che passa attraverso export, digitalizzazione e sostenibilità. Questi i tre pilastri della nuova fase di apertura e di grande attivismo che stanno vivendo le aziende italiane. È quanto è emerso ieri dal webinar "Post Covid-19 e imprese" promosso da Comitato Leonardo in partnership con Ipsos, Intesa Sanpaolo, Adecco, CRIET-Università Bicocca.



Consumi col freno tirato

Nel 2020, la stima della spesa media mensile delle famiglie residenti in Italia è di 2.328 euro mensili in valori correnti con un calo del 9,0% rispetto al 2019. Lo rileva l'Istat. Considerata la dinamica inflazionistica (-0,2% la variazione dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale, NIC), spiega l'Istituto, il calo in termini reali è appena meno ampio (-8,8%). È la contrazione più accentuata dal 1997 (anno di inizio della serie storica), che riporta il dato medio di spesa corrente al livello del 2000.



La discussione sulla riforma dell'Irpef

Al via la partita per la riforma fiscale. Le commissioni Finanze riunite di Camera e Senato hanno iniziato l'esame delle proposte dei partiti. L'obiettivo è redigere una proposta parlamentare che nelle intenzioni dovrebbe essere unitaria e che dovrà essere prodotta entro il 30 giugno. Il documento servirà da base per la proposta di legge delega sulla riforma del fisco che deve essere approvata dal Consiglio dei ministri entro il 31 luglio. La partita non è facile. Irpef a parte, le posizioni sono al momento molto distanti su diversi punti. Il presidente del Consiglio Mario Draghi e il ministro dell'Economia Daniele Franco hanno chiarito che la proposta terrà conto del documento uscito dalle commissioni riunite.



Via libera definitivo del Parlamento Ue al Green pass

Via libera definitivo del Parlamento europeo al certificato digitale Covid dell'Ue. Gli eurodeputati hanno completato il lavoro legislativo sul documento per facilitare gli spostamenti all'interno dell'Unione e contribuire alla ripresa economica. Il testo dovrà ora essere formalmente adottato dal Consiglio e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, per l'entrata in vigore e l'applicazione immediata dal primo luglio 2021.



Ospiti: Luisa Todini, Presidente del Comitato Leonardo, Mariano Bella, responsabile centro studi Confcommercio, Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore, Andrea Gagliardi, Sole 24 Ore.
Economia Eurozona e Italia
Dopo il forte rimbalzo registrato alla fine dello scorso anno, nel primo trimestre del 2021 sia il Prodotto interno lordo (Pil) che l'occupazione (in presenza) sono tornati a scendere diminuendo, nella media dell'Eurozona, dello 0,3% rispetto al trimestre precedente. Lo ha reso noto oggi Eurostat in base alle prime stime elaborate. In Italia il Pil è invece cresciuto dello 0,1% mentre l'occupazione è scesa dello 0,9% rispetto al periodo ottobre-dicembre 2020. I dati diffusi da Eurostat confermano che il Pil in Italia si è mosso in controtendenza rispetto ai principali partner europei: nei primi tre mesi dell'anno rispetto al trimestre precedente la Germania ha infatti registrato una flessione dell'1,8% e la Francia dello 0,1%. Su base annua, ovvero rispetto ai primi tre mesi del 2020, il Pil dell'Eurozona è diminuito dell'1,3% (lo 0,8 in Italia) e l'occupazione è scesa dell'1,8% (meno 2,5% in Italia).



Lavoro

Riparte la domanda di lavoro: sono oltre 560mila le opportunità offerte dalle imprese a giugno che salgono a quasi 1,3 milioni avendo come orizzonte il trimestre giugno-agosto. Le imprese provano dunque a ripartire, tanto che la ricerca di personale dovrebbe superare questo mese anche quella registrata a giugno 2019. Lo dice il bollettino del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e Anpal.



Parte il piano per la cybersecurity

Il governo studia uno schermo per i dati italiani che passeranno al Polo strategico nazionale e alla modalità cloud. E prepara per luglio la procedura per designare il gestore della nuova infrastruttura: il Recovery plan assegna 900 milioni e, nelle schede in inglese inviate alla Commissione europea, si parla di partenariato pubblico privato (Ppp) come base per affidare il servizio.



Ospiti: Daniel Gros, direttore CEPS centre european policy studies di Bruxelles, Francesco Seghezzi, direttore fondazione ADAPT, centro studi su lavoro e occupazione fondato da Marco Biagi, Carmine Fotina, Il Sole 24 Ore.
Settimana cruciale per il lavoro
La settimana che inizia oggi si annuncia particolarmente calda per il lavoro.
Sono tre i fronti aperti all'interno del governo: i sindacati, e una fetta della maggioranza, premono sul premier Mario Draghi per rivedere la mediazione sui licenziamenti entrata nel dl sostegni Bis, la quale prevede che al 1° luglio le imprese possono utilizzare la cig ordinaria scontata (senza pagare le addizionali fino a fine anno). In cambio non possono licenziare finché utilizzano l'ammortizzatore scontato; domani è atteso un nuovo incontro tra i tecnici del governo e la Ragioneria generale dello Stato per sbloccare la partita sulla cassa integrazione, dopo che l Inps da una settimana ha congelato le autorizzazioni degli ammortizzatori sociali Covid-19, per via del superamento del plafond a disposizione; si sta facendo strada all'interno della maggioranza anche l idea di modificare il decreto dignità per rendere più semplice l utilizzo dei contratti a termine, fondamentali in questa fase di prima ripartenza.



Gdf sequestra 20 mln a Dhl, niente contributi a lavoratori

Il Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf di Milano ha eseguito un sequestro d'urgenza da circa 20 milioni euro, firmato dal pm Paolo Storari, nei confronti della Dhl Supply Chain Italy spa, società del 'colosso' della logistica, per una presunta maxi frode sull'Iva. Dall'inchiesta è emerso che, attraverso società di intermediazione e 'finte' cooperative, sarebbero stati creati "meri serbatoi di manodopera", ossia lavoratori della logistica a cui le società intermediarie, tra l'altro, non versavano in gran parte i contributi.



Dietro la notizia

Il tema di oggi è la svolta "storica" sulla strada d'una maggiore equità globale nella tassazione delle grandi aziende, destinata nelle intenzioni a far pagare di più in primis chi si è arricchito ulteriormente nei mesi della pandemia (ossia i colossi del web) e a garantire risorse a Paesi e governi alle prese con l'esigenza di continuare a usare la leva dell'intervento pubblico per sostenere la ripresa post-Covid. È il risultato chiave della riunione dei ministri finanziari del G7 chiusasi sabato a Londra sotto presidenza britannica.



Ospiti: Giorgio Pogliotti, Il Sole 24 Ore, Stefano Elli, Il Sole 24 Ore, Alessandro Plateroti, editorialista del Sole 24 Ore.

Classifica degli sprechi

Come ogni venerdì, torna la poco invidiabile classifica con la Top Five degli sprechi di risorse pubbliche.



La tassazione ai colossi del web

"Per oltre quattro anni, Francia, Germania, Italia e Spagna hanno lavorato insieme per creare un sistema di tassazione internazionale adatto per il 21esimo secolo. È una saga fatta di molti alti e bassi. Ora è il momento di arrivare ad un accordo. Introdurre questo sistema di tassazione internazionale più equo e più efficiente era già una priorità prima dell'attuale crisi economica, e sarà ancor più necessario nel momento in cui ne verremo fuori". È la proposta dei ministri dell'economia di Francia, Germania, Italia e Spagna in vista del G7 di Londra di oggi, contenuta in una lettera pubblicata dal quotidiano inglese Guardian.



Ospite: Alessandro Galimberti, Il Sole 24 Ore.

La Commissione europea critica il blocco dei licenziamenti italiano
Sono state pubblicate ieri le raccomandazioni della Commissione europea, ossia raccomandazioni specifiche per ogni paese in tema di politiche economiche.
Per quanto riguarda l'Italia, oltre alle solite raccomandazioni sul contenimento del debito debito pubblico e della spesa corrente, ha fatto discutere quello che Bruxelles ha detto sul blocco dei licenziamenti: questa misura in Italia "non è stata efficace" e "potrebbe anche rivelarsi controproducente" se in vigore "per più a lungo", perché "ostacola il necessario aggiustamento della forza lavoro". "L'Italia è il solo Stato che ha introdotto il bando", che beneficia soprattutto "chi ha contratti a tempo indeterminato, a detrimento dei temporanei o stagionali".



L'italiana Depop venduta all'americana Etsy

Dopo Yoox, l'Italia ha il secondo unicorno della sua storia. Depop, l'app per vendere e comprare abiti e articoli fashion fondata nel polo di innovazione H-Farm nel 2011 dal milanese Simon Beckerman, è stata acquisita dal marketplace americano Etsy per 1,625 miliardi di dollari. Depop entra così nel club degli unicorni, le aziende con una valutazione superiore al miliardo. Nel dettaglio la startup di origine italiana (ma con base a Londra) ha ricevuto una valutazione superiore a quella che Facebook nel 2012 diede a Instagram, pari a circa 1 miliardo di euro.



La tassazione ai colossi del web

Torna la polemica sui privilegi e l'elusione fiscale dei giganti americani del web, alla vigilia del G7 britannico nel quale il confronto fra Usa e Paesi europei su questo tema non mancherà di riproporsi. L'ultima rivelazione riguarda la sussidiaria irlandese di Microsoft, controllata dal colosso di Bill Gates, che nell'ultimo anno ha realizzato un profitto record pari a 314,7 miliardi di dollari, pagando tuttavia zero tasse in Irlanda poiché risulta residente ai fini fiscali nel paradiso delle Bermuda (dove peraltro non ha alcun dipendente).



Ospiti: Pietro Garibaldi, professore di Economia Politica all'Università di Torino, Riccardo Donadon, fondatore e presidente di H-Farm, Alessandro Galimberti, Il Sole 24 Ore.
Scenari economici
Gli scenari economici di Italia e globali nella puntata odierna di Focus Economia. Negli ultimi mesi, il livello generale dei prezzi di beni e servizi nelle maggiori economie occidentali ha ricominciato a salire a un ritmo sempre più elevato. Dopo un calo dovuto allo scoppio della pandemia, negli ultimi mesi l'inflazione è tornata a crescere prima negli Stati Uniti e poi nell'Eurozona, uscita a inizio anno da una deflazione durata cinque mesi. Secondo le principali istituzioni monetarie questo aumento è temporaneo, ma negli ultimi mesi si sono accumulati segnali che potrebbero far pensare che l'inflazione possa tornare a livelli sostenuti per un po'. Nella seconda parte, abbiamo analizzato le prospettive per il nostro paese, le previsioni future di crescita e gli sviluppi sul mercato del lavoro.



Ospiti: Franco Bruni, docente economia monetaria internazionale università Bocconi, Marco Fortis, docente di Economia industriale e Commercio estero all'Università Cattolica di Milano.
Scenari economici
Il primo trimestre del 2021 si è chiuso in crescita per l'economia italiana. L'Istat ha ribaltato le stime del 30 aprile, che indicavano un calo congiunturale dello 0,4%, calcolando per il periodo gennaio-marzo un aumento del Pil dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti. La variazione acquisita del Pil italiano per il 2021 è pari a +2,6%. L'inflazione nella zona euro continua a salire: a maggio ha raggiunto la soglia del 2% dall'1,6% di aprile. E' la stima di Eurostat. In Italia è salita all'1,3%.



Il ruolo delle banche nella ripresa post Covid e le loro debolezze

Il miglioramento della qualita' del credito delle banche italiane e' destinato ad arrestarsi, dato che nei prossimi 12-18 mesi la scadenza delle moratorie introdotte per far fronte alla crisi Covid portera' a un incremento dei fallimenti. E' quanto si legge in un report di Moody's Investor Service, che prevede cosi' il primo incremento dei crediti problematici da sei anni a questa parte. Gia' nel 2020, ricorda Moody's, le misure varate dal governo hanno evitato un balzo dei crediti problematici. Gli esperti ricordano che in base ai dati Eba, l'incidenza degli Npl sui crediti lordi delle banche italiane a fine 2020 e' scesa al 4,1% a fronte di un picco al 17% nel 2015.



Cina autorizza il terzo figlio

La Cina autorizzerà le famiglie ad avere fino a tre figli, mettendo così fine alle restrizioni che limitavano il numero a due per ogni nucleo familiare. L'annuncio segue i dati del censimento dai quali è emerso che la popolazione in età lavorativa in Cina si è ridotta nell'ultimo decennio, mentre il numero di persone di età superiore ai 65 anni è aumentato, mettendo a dura prova l'economia e la società. Il partito comunista cinese al governo ha imposto limiti di natalità dal 1980 per frenare la crescita della popolazione, ma ora teme che il numero di persone in età lavorativa stia diminuendo troppo velocemente.



La riunione dell'Opec Plus di oggi

L'Opec Plus si riunisce oggi con qualche apprensione sul ritorno del petrolio iraniano e sulla debolezza dei consumi nelle regioni tuttora colpite dal Covid. Ma la coalizione, secondo le indiscrezioni della vigilia, dovrebbe tenere ferma la barra continuando la graduale apertura dei rubinetti almeno fino a luglio. L'interrogativo è piuttosto su quanto accadrà dopo, quando persino con i barili extra da Teheran rischia di crearsi una seria carenza di offerta.



Ospiti: Gregorio De Felice, capo economista Intesa Sanpaolo, Angelo Baglioni, professore ordinario di Economia monetaria dell'Università Cattolica di Milano e redattore de lavoce.info, Giuliano Noci, Responsabile area imprese Mip Politecnico Milano, prorettore polo territoriale cinese, Sissi Bellomo, Sole 24 Ore.
L'Opa di Generali su Cattolica
Il Cda di Generali, riunito stamattina alle 7.30 con tutti i consiglieri, ha approvato all'unanimità il lancio dell'opa su Cattolica. Generali ha deciso di promuovere un'offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria su Cattolica Assicurazione a un prezzo di 6,75 euro per azione.



Dietro la notizia

Con l'attenuarsi delle misure restrittive nel mondo, si è rimesso in moto il commercio.
Il primo paese a ripartire economicamente è stata la Cina e infatti il valore della sua valuta, lo yuan, sta salendo notevolmente, penalizzandola di fatto sulle esportazioni.
Questo spiega il perché della decisione della banca centrale cinese, che ha imposto alle banche di aumentare le riserve in valuta straniera (in modo da rivalutarle rispetto allo yuan). Una decisione del genere è stata presa per l'ultima volta nel 2007.
Ci sono segnali di grandissima tensione sui mercati valutari.



La ripartenza del turismo

AICEO, l'Associazione italiana CEO, con il gruppo di lavoro dedicato al settore Turismo ha presentato lo studio "Il bello e il buono dell'Italia": il turismo in 5 mosse realizzato in collaborazione con Deloitte, le linee guida per la ripresa e lo sviluppo della industria turistica italiana.



Ospiti: Laura Galvagni, Il Sole 24 Ore, Alessandro Plateroti, editorialista del Sole 24 Ore, Elena David, Past President e socio fondatore di AICEO
La classifica degli sprechi
Come ogni venerdì, torna la poco invidiabile classifica con la Top Five degli sprechi di risorse pubbliche.



Nautica italiana

Focus Economia in diretta da Venezia dove domani si apre, presso l'Arsenale, la seconda edizione del Salone Nautico con 220 imbarcazioni di 160 espositori. Si conclude il 6 giugno.
La cantieristica nautica italiana nel 2020 si conferma ai vertici della classifica dell'export, seconda sul podio dopo i Paesi Bassi con vendite oltre confine per più di 2 miliardi di euro, reggendo all'impatto della pandemia. Allargando il raggio, il settore della cantieristica, navale e nautica, italiana chiude il 2020 con un giro d'affari di oltre 11 miliardi di euro (+ 9,9%) ed esportazioni per circa 4,9 miliardi (+12,6%) grazie soprattutto al comparto navale.



Ospiti: Alberto Galassi, a.d. Ferretti Group, Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia.
Una nuova iniezione di denaro pubblico negli Usa
Il presidente americano Joe Biden si appresta a presentare nelle prossime ore una manovra di bilancio da 6.000 miliardi di dollari per il 2022. Si tratta della più alta manovra di spesa federale dalla seconda guerra mondiale, che nei prossimi dieci anni porterà il deficit oltre 1.300 miliardi di dollari. Lo rivela il New York Times. Il totale delle spese previste è di 8.200 miliardi di dollari entro il 2031. Nella maxi manovra di Biden la crescita è trainata dall'American Jobs Plan e dall'American Families Plan già presentati dal presidente americano e che ammontano a oltre 4 mila miliardi di dollari. Un'agenda che il presidente americano vuole finanziare soprattutto alzando le tasse sulle grandi società e sugli americani più ricchi, con l'obiettivo di riportare in discesa il deficit a partire dal 2031. Per Biden il piano di spesa per il lavoro e le famiglie sarà pienamente coperto dall'aumento della pressione fiscale sui più ricchi nel giro di 15 anni.



Il settore del vino

Nel 2020, il settore vinicolo ha registrato minori ricavi per circa 1,5 miliardi di euro dalle esportazioni e dalle vendite attraverso il canale Ho.Re.Ca. Ora il settore, uno dei più trainanti del Made in Italy, guarda al rilancio e le imprese chiedono adeguate misure alle istituzioni per raccogliere le sfide che le attendono. Questi i temi oggi al centro dell'Assemblea Generale Federvini, l'associazione confindustriale dei produttori di vini, spiriti e aceti.



Dl semplificazioni in arrivo

Sale a 65 articoli la nuova bozza del decreto "Recovery" che unisce semplificazioni e governance per il Piano italiano di ripresa e resilienza. Nel testo compaiono le norme taglia tempi per le autorizzazioni ambientali e per velocizzare i cantieri. Le deroghe per gli appalti già previste e in vigore vengono prorogate fino a giugno 2023 (non più fino al 2026). Salta la misura sul massimo ribasso e manca anche il subappalto, ancora oggetto di confronto in queste ore. I primi 17 articoli riguardano invece la governance del Piano, dalla cabina di regia politica fino ai meccanismi di audit e controllo.



Ospiti: Marco Valsania, Sole 24 Ore NY, Micaela Pallini, neopresidente di Federvini, Alberto Orioli, Il Sole 24 Ore.
Turismo di lusso
Il turismo di lusso in Italia rappresenta meno dell'1% delle imprese di soggiorno e il 3% circa del numero di notti, ma genera il 25% della spesa dei turisti nel nostro Paese per un valore di indotto, inclusi spese e consumi indiretti, di 60 miliardi di euro. La spesa diretta ammonta a 25 miliardi in consumi diretti (circa 7 miliardi in soggiorno, 2 in ristorazione, 14 in visite, escursioni e shopping). Il turista che alloggia in strutture di eccellenza spende oltre nove volte più della media. Emerge dal Libro Bianco sul Turismo di Altagamma presentato ieri alla presenza del ministro Massimo Garavaglia.



Nuova Alitalia: è la volta buona?

Il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti incontra la Commissaria alla Concorrenza Vestager. In video collegamento anche il ministro dell'Economia Daniele Franco. Diversi i nodi: slot a Linate, marchio, flotta ed esuberi.



Salone del mobile 2021

Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa di presentazione del Salone del Mobile per l'edizione 2021, la prima dopo la pandemia. Ha un nuovo nome e un nuovo logo: si chiamerà 'supersalone' e sarà curato da Stefano Boeri con cinque co-progettisti. L'evento, in programma dal 5 al 10 settembre a Fiera Milano Rho, sarà aperto tutti i giorni non solo agli operatori ma anche al grande pubblico. Non si sa ancora quanti padiglioni della Fiera di Rho occuperà, si sta ragionando su 6-7 padiglioni anche se poi dipenderà dalla risposta delle aziende.



Amazon fa la parte del leone

Amazon ha firmato un accordo per acquistare gli studios MGM per 8,45 miliardi di dollari. MGM ha quasi 100 anni di storia cinematografica ed è complementare al lavoro degli Amazon Studios, che si concentra nel produrre show per la tv, si legge nelle note.



Ospiti: Matteo Lunelli, Presidente di Altagamma, Gianni Dragoni, Sole 24 Ore, Claudio Feltrin, presidente di Federlegno Arredo, Andrea Biondi, Sole 24 Ore.

Cresce la tensione nel governo sul Dl semplificazioni
Il presidente del Consiglio Mario Draghi punta ad approvare il dl Semplificazioni entro la fine della settimana o comunque non oltre la fine del mese, per rispettare la tabella di marcia che il governo si è dato all'interno del Recovery plan. Ma la circolazione delle prime bozze, che farebbero saltare i limiti ai subappalti e tornare il massimo ribasso, agita anche i partiti, con l'ala sinistra che chiede di fermarsi e l'ala destra che chiede di liberalizzare il più possibile. La tensione, anche nel governo, è palpabile e servirà probabilmente un vertice, forse mercoledì, con il premier Mario Draghi per trovare un punto di caduta digeribile per tutta la larga maggioranza che lo sostiene.



Settori del made in Italy: la moda

Il settore moda prevede di chiudere il 2021 con un fatturato di 80 miliardi di euro, in crescita del 17% sul 2020, secondo i Fashion Economics Trends della Camera della Moda, illustrati oggi dal presidente Carlo Capasa durante la presentazione della prossima edizione di Milano Moda Uomo. In particolare, l'export dovrebbe crescere del 13% e l'import del 9,2%.



Lavoro

Cambia la contestata norma Orlando sul blocco dei licenziamenti. Fino al 30 giugno rimarrà tutto così com'è, con la possibilità, quindi, per le imprese di chiedere la cig Covid-19 senza che scatti più la proroga automatica del divieto di licenziare di ulteriori 60 giorni, fino al 28 agosto, come inizialmente ipotizzato dalla bozza del ministro del Lavoro. Dal 1° luglio, le aziende di manifattura e costruzioni usciranno dalla cig Covid-19 e non avranno più divieti automatici di licenziare. Le imprese ancora in difficoltà, tuttavia, potranno tornare ad accedere alla cassa integrazione ordinaria o straordinaria, senza pagare i contributi addizionali fino al 31 dicembre. Solo per costoro, vale a dire per le realtà che utilizzeranno questa cig "scontata", si allungherà il divieto di licenziamento per tutta la durata in cui fruiranno della cassa integrazione.



Ospiti: Mauro Salerno, Il Sole 24 Ore, Carlo Capasa presidente della Camera della Moda, Giorgio Pogliotti, Sole 24 Ore.
Dl sostegni bis bloccato causa norma su licenziamenti
La norma sui licenziamenti portata, a sorpresa, giovedì in Cdm dal ministro del Lavoro, Andrea Orlando, blocca di fatto il Dl sostegni bis che doveva approdare oggi in Gazzetta ufficiale. Il provvedimento che stanzia 40 miliardi approvato giovedì dal consiglio dei ministri, non è ancora un articolato definitivo, complici anche le tensioni sulla proposta del titolare del Lavoro di prorogare nuovamente, e senza preavviso, il blocco dei licenziamenti dopo il 30 giugno.



Dietro la notizia

L'estate è alle porte e i diversi paesi si stanno attrezzando con regole comuni per accogliere i turisti dall'estero. In Europa, per esempio, dal 1 luglio sarà in vigore il green pass. Un ginepraio sembrano invece le regole inglesi per i viaggi verso l'Europa: il governo inglese ha introdotto un sistema a semaforo che assegna il colore rosso, arancione o verde a seconda del grado di rischio della destinazione. La Gran Bretagna ha riconosciuto il semaforo verde a soli 12 paesi del mondo: Portogallo, Australia, Israele e pochi altri territori d oltremare. Non c'è l'Italia e nemmeno Francia, Spagna e Grecia. Il semaforo arancione implica obbligo di test e quarantena al rientro dalle vacanze (i test oltretutto sono molto costosi in Uk). La beffa però è questa: mentre Grecia e Spagna sono classificate come arancioni, le rispettive isole sono considerate sicure.
Una mazzata per i turisti inglesi che vorrebbero trascorrere le proprie vacanze in Europa. Nel 2019 sono stati 3,9 milioni ad aver visitato l'Italia.



La proposta di Letta sull'imposta di successione

Mario Draghi ed Enrico Letta si sono sentiti dopo il ruvido botta e risposta a distanza di giovedì, sull'ipotesi di finanziare una dote per i giovani con una tassa fino al 20% sulle eredità immobiliari che valgano 5 milioni, una misura che "riguarda l'1% della popolazione". Il segretario Pd difende a spada tratta la proposta. Il premier resta convinto, come detto giovedì, che prima si debba disegnare una riforma complessiva "nel segno della progressività" e dello stimolo alla crescita.
Ma i Dem respingono il tentativo di Matteo Salvini di 'usare' Draghi per schiacciarli nel ruolo di 'tassatori'. In un dibattito che è solo l'antipasto di quello che rischia di accadere tra un mese, quando la riforma del fisco entrerà nel vivo.
Di Draghi resta quanto detto giovedì: fermi gli obiettivi di progressività e crescita, bisogna disegnare un "pacchetto" coerente e solo in quell'ambito si potranno poi definire i parametri.



Nuove prospettive per Alitalia?

Alitalia, una caduta in picchiata. Sul conto dell'ex compagnia di bandiera ne abbiamo sentite di tutti i colori tanto che, in trent'anni, ha bruciato qualcosa come dieci miliardi, addirittura dodici commissari e tanti piani di salvataggio. Si sono succeduti sette governi - di centro, di destra e di sinistra - e ogni volta abbiamo ascoltato la solita musica: adesso voltiamo pagina. Poi, però, siamo sempre restati incollati alla vecchia pagina.



Ospiti: Giorgio Pogliotti, Il Sole 24 Ore, Alessandro Plateroti, editorialista del Sole 24 Ore, Avvocato Roberto Lenzi, Paolo Alazraki, finanziere
Classifica degli sprechi
Imprese che si rimboccano le maniche

Il caso di oggi è Logic Way che fornisce alle aziende servizi integrati nel campo dell'Ingegneria e, in particolare, nella progettazione e gestione di sistemi per gestire l'identificazione e la tracciabilità dei veicoli e delle merci in transito da siti produttivi, automatizzando, in questo modo, le operazioni svolte dalle portinerie. Si rivolge a tutte quelle aziende che desiderano automatizzare tutta la loro Supply Chain.

Prospettive di crescita e inflazione

Negli ultimi mesi, il livello generale dei prezzi di beni e servizi nelle maggiori economie occidentali ha ricominciato a salire, e lo ha fatto a un ritmo sempre più elevato. E' salito il tasso d'inflazione, inteso come il tasso di crescita dei prezzi misurati in un dato mese rispetto a quelli dello stesso mese un anno prima. Dopo un calo dovuto allo scoppio della pandemia, negli ultimi mesi l'inflazione è tornata a crescere prima negli Stati Uniti e poi nell'Eurozona, uscita a inizio anno da una deflazione durata cinque mesi (la deflazione è il contrario dell'inflazione, cioè quando i prezzi scendono in un dato mese rispetto allo stesso mese dell'anno precedente). Secondo le principali istituzioni monetarie questo aumento è temporaneo, ma negli ultimi mesi si sono accumulati segnali che potrebbero far pensare che l'inflazione possa tornare a livelli sostenuti per un po'.



Ospiti: Fernando Angeli, cofondatore di Logic Way, Mario Deaglio, docente Econonomia Internazionale Università di Torino.
Il decreto sostegni bis
Si è tenuto questa mattina il Consiglio dei ministri che ha approvato il decreto Sostegni bis. E' un provvedimento che assorbirà i 40 miliardi di extra deficit approvati dal Parlamento. E' composto da 77 articoli e contiene i ristori a fondo perduto, misure per la liquidità, un pacchetto per il lavoro, il rifinanziamento del Rem, fino ad uno stanziamento ad hoc di 100 milioni per le attività chiuse e fondi a favore di agriturismi e aziende vitivinicole. Stanziamenti anche a favore della sanità e della lotta al Covid.
Alle 16 si è poi tenuta la conferenza stampa con il presidente del Consiglio Mario Draghi, il ministro dell'Economia Daniele Franco e il ministro del Lavoro Andrea Orlando.



I viaggi di Focus economia tra i settori produttivi

Oggi è il turno del settore agroalimentare e del settore dell'occhialeria.



Ospiti: Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore, Ivano Vacondìo, presidente Federalimentare, Federazione italiana dell'industria alimentare, Giovanni Vitaloni, pres Anfao (Associazione Nazionale Fabbricanti Articoli Ottici, aderente a Confindustria) e Mido.
I vaccini, dalla vicenda Reithera alle somministrazioni in vacanza
La Corte dei conti ha bloccato martedì 11 maggio i finanziamenti pubblici di 50 milioni a ReiThera, che erano stati faticosamente promessi a febbraio del 2021. Il parere della Corte dei Conti mette in difficoltà la sperimentazione del vaccino italiano, che senza aver mai ricevuto un fondo pubblico e avendo investito 12 milioni presi dai suoi bilanci rischia di non poter affrontare la fase tre delle sperimentazioni, quella finale, condizione necessaria per ricevere l'autorizzazione all'uso. La società ha comunque fatto sapere che cercherà fonti di finanziamento alternative.



Big Pharma

Integrare meglio le politiche della salute con quelle economiche. Rafforzare la collaborazione tra pubblico e privati, così come tra diversi Paesi. Potenziare il dialogo tra imprese e istituzioni sanitarie. A tracciare le direttrici dello sviluppo della Life Sciences nel post pandemia è stata la tavola rotonda "Scienza, salute, innovazione: una prospettiva di sostenibilità oltre la crisi". L'incontro, organizzato dall'Ambasciata di Svizzera in Italia, ha messo a confronto istituzioni, industria e mondo accademico in vista di una serie di appuntamenti dedicati alle grandi sfide globali, come il G20, il Global Health Summit, il COP26 e la World Health Assembly.



La corsa del petrolio e delle materie prime


L'Occidente si vaccina dal Covid e subito i consumi di petrolio tornano a correre, rilanciando il Brent che ieri è arrivato sopra quota 70 dollari al barile.
Il mercato ha accompagnato così la svolta verde dell'Agenzia internazionale dell'energia (Aie), che ieri nel definire la Roadmap per la decarbonizzazione si è spinta fino a raccomandare lo stop immediato di ogni investimento su nuove risorse di idrocarburi: una presa di posizione estrema e sorprendente da parte di un organismo che era nato con lo scopo e il mandato di evitare carenze di greggio. Nell ultimo rapporto mensile sul mercato petrolifero l Aie pochi giorni fa affermava che la domanda petrolifera è sul punto di «spiccare il volo» con la ripresa della mobilità, per riportarsi a fine anno intorno a 100 milioni di barili al giorno, come prima del Covid. L enorme eccesso di scorte accumulate a causa del Covid nel frattempo è già sparito fin dal mese da aprile nei Paesi Ocse.



Ospiti: Marzio Bartoloni, Il Sole 24 Ore, Pasquale Frega, AD Novartis in Italia e pres Eunipharma, società farmaceutiche europee e giapponesi di Farmindustria, Sissi Bellomo, Il Sole 24 Ore.
Parchi tematici e divertimento presto aperti
Matrimoni, ristoranti, centri commerciali, coprifuoco e molto altro. Ieri, la cabina di regia convocata dal premier Mario Draghi per l'aggiornamento delle misure in vigore ha ridisegnato all'unanimità il cronoprogramma delle riaperture, alla luce del miglioramento dei dati. Parliamo con un rappresentante del settore per raccontare questi mesi di chiusure e le prospettive di riaprire a breve.



Ristorazione: impatto Covid e prossime riaperture

Presentazione del Rapporto ristorazione 2020 curato da Fipe-Confcommercio, la Federazione italiana dei Pubblici esercizi. L'appuntamento sarà l'occasione per la Federazione per fare un bilancio, dati alla mano, dell'anno orribile della pandemia, ma anche per illustrare i risultati di un'indagine svolta tra gli operatori del settore sulle prospettive per il 2021.




Verso il "pensionamento" di quota 100

A fine anno scade la sperimentazione triennale di quota 100, la misura di pensionamento anticipato introdotta dal governo Conte 1 e che permetteva di andare in pensione con 62 anni di età e 38 di contributi. Era la misura bandiera dell'ala leghista del governo, secondo cui sarebbe stato possibile creare un posto di lavoro per ogni pensionato con quota 100. Cerchiamo di capire quali sono le prospettive per il post quota 100.



Ospiti: Giuseppe Ira, presidente dell'Associazione Parchi Permanenti Italiani e di Leolandia, Luciano Sbrega, direttore ufficio studi FIPE e vice direttore della Federazione Italiana pubblici esercizi, Marco Rogari, Il Sole 24 Ore.

Turismo, prove di ripartenza
"L'annus horribilis che ci lasciamo alle spalle ha prodotto devastazione e sconforto. Le nostre imprese e i nostri collaboratori hanno patito oltre ogni misura. I dati ufficiali rilevano che il 2020 si è chiuso con una perdita di 233 milioni di presenze, equivalente ad un calo medio del 53,4%, con punte in alcune località oltre l'80%". Lo ha il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca alla 71/ a assemblea di Federalberghi.



Imprese che si rimboccano le maniche

Il caso di oggi è Selectra, webcompany con sede a Roma che aiuta gli utenti a mettere a confronto, scegliere ed attivare le offerte luce, gas e internet. Il servizio è gratuito per l utente. Il mercato di riferimento è soprattutto quello B2C, ma lavora sia per privati e per aziende.



Dietro la notizia

AT&T ha annunciato la fusione della sua controllata WarnerMedia con Discovery. Un matrimonio che farà nascere una nuova società che lancerà la sfida nel mondo dello streaming a Netflix e Disney e che sarà guidata dall'attuale numero uno di Discovery David Zaslav.



Ospiti: Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, Niccolò Carlieri, co-fondatore di Selectra Italia, Alessandro Plateroti, editorialista Sole 24 Ore.
La classifica degli sprechi
Come ogni settimana torna la poco invidiabile classifica con i 5 sprechi più eclatanti della pubblica amministrazione.



Imprese che si rimboccano le maniche

Il caso di oggi è Selectra, una webcompany con sede a Roma che aiuta gli utenti a mettere a confronto, scegliere ed attivare le offerte luce, gas e internet.



Turismo, si riparte

Dal 16 maggio lo stop alla quarantena apre le porte a 26,6 milioni di turisti europei, americani e giapponesi che nell'ultima estate prima della pandemia sono venuti in vacanza in Italia. Emerge dall'analisi della Coldiretti sugli arrivi di cittadini da Unione Europea, Gran Bretagna Usa, Canada e Giappone nel periodo da luglio a settembre nel 2019 secondo Bankitalia. La ripartenza del turismo estivo degli stranieri provenienti da questi Paesi vale per l'estate 13 miliardi in spese per alloggio, alimentazione, trasporti, divertimenti, shopping e souvenir, secondo la Coldiretti.



Ospiti: Niccolò Carlieri, co-fondatore di Selectra Italia, Marina Lalli, vice Presidente Federturismo Confindustria.
Il commissariamento dell'Anpal
Il ministro del lavoro Andrea Orlando ha messo a punto un'operazione per far voltare pagina all'Anpal, l'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro che ora fa capo a Domenico Parisi. Sono tre i passaggi dell'operazione: si parte nel decreto Sostegni bis con il commissariamento dell'Agenzia, con l'uscita del presidente attuale Parisi e la nomina di un commissario (circola il nome del segretario generale del ministero del Lavoro Raffaele Michele Tangorra); il secondo step prevede che la nuova governance sia ispirata al modello delle Agenzie fiscali, con a capo un direttore generale che risponde direttamente al ministro competente; il terzo passaggio consiste della creazione di una direzione Politiche attive presso il ministero del Lavoro, per riportare le funzioni di indirizzo e coordinamento dentro il ministero del Lavoro.



Retromarcia di Musk su bitcoin

Elon Musk fa retromarcia sul Bitcoin e la criptovaluta è arrivata a perdere il 16% scendendo da 51.000 ad un minimo di 46.045 euro. Su Twitter il padron di Tesla ha mostrato preoccupazione per l'utilizzo di fonti fossili nella produzione del bitcoin, annunciando che il gruppo non lo accetterà più come forma di pagamento delle auto del marchio, preferendo eventuali altre criptovalute che generano minore inquinamento. Proprio Musk aveva fatto la fortuna del Bitcoin quando, qualche mese fa, aveva annunciato che Tesla aveva investito 1,5 miliardi di dollari nella moneta digitale e aveva dichiarato che avrebbe consentito ai potenziali acquirenti delle auto elettriche di effettuare pagamenti in Bitcoin.



Rapporto Italia 2021 dell'Eurispes

La crisi dovuta dalla pandemia pesa sulla percezione degli italiani della situazione economica nel Paese: otto su dieci (il 79,5%) avvertono un peggioramento (netto 54,4% o in parte 25,1%) dell'economia nazionale negli ultimi dodici mesi. E rispetto al futuro prevale un sentimento di pessimismo. Nel Rapporto Italia 2021, l'Eurispes ha misurato le opinioni e rilevato i cambiamenti nelle abitudini di consumo nell'anno del Covid



Ospiti: Giorgio Pogliotti, Il Sole 24 Ore, Pierangelo Soldavini, Il Sole 24 Ore, Gian Maria Fara, presidente dell'Eurispes.
Le previsioni di primavera della Commissione europea
Sulla spinta delle vaccinazioni che aumentano, delle restrizioni che si allentano e del Recovery in vista, la Commissione Ue rivede al rialzo il Pil: l'economia dell'Ue si espanderà del 4,2% nel 2021 e del 4,4% nel 2022, quella della zona euro crescerà del 4,3% quest'anno e del 4,4% l'anno prossimo. E' "un significativo miglioramento" rispetto alle stime di febbraio scorso, scrive Bruxelles, visto che allora la crescita si fermava intorno al 3,5%. Anche se i tassi variano tra Paesi, "tutti gli Stati membri dovrebbero vedere le loro economie tornare ai livelli pre-crisi entro la fine del 2022", sottolinea la Ue.



Amazon continua a essere esentato dal pagare le tasse

Non ci fu «nessun vantaggio selettivo» a favore di una filiale lussemburghese del gruppo Amazon, il colosso dell e-commerce finito più volte nel mirino di Bruxelles con accuse di elusione e pratiche anti-concorrenziali. La Corte di giustizia europea con sede in Lussemburgo ha infatti annullato l'ordine dell'Ue nei confronti di Amazon del 2017 di pagare circa 250 milioni di euro (303,8 milioni di dollari) al Lussemburgo, per risarcimento rispetto a tasse non pagate grazie a un tax ruling ritenuto a vantaggio della società. Secondo la Corte, Amazon non ha beneficiato di un vantaggio specifico e non è tenuto a risarcire i benefici che ne sono derivati.



Economia del fitness nel 2020 e in vista del 1° giugno

Continua il viaggio di Focus economia tra i settori economici piegati dalle restrizioni: oggi parliamo con un rappresentante del settore del Fitness, chiuso per decreto per 10 mesi su 15 di emergenza pandemica.



Ospiti: Gustavo Piga, Università di Roma Tor Vergata, Alessandro Galimberti, Il Sole 24 Ore, Luigi Angelini, segretario generale Fit.Comm. - Associazione Fitness Imprese commerciali
Industria italiana
Diffuso il Rapporto Analisi dei Settori Industriali – maggio 2021 Prometeia - Intesa SanPaolo. Il manifatturiero italiano archivia il 2020 con un calo inferiore alle attese (-9.3% la flessione del fatturato a prezzi costanti; dopo la Grande Crisi Finanziaria nel 2009 la contrazione fu pari al -16%), grazie a forti spinte di recupero nel secondo semestre, sul fronte interno e internazionale, dove il nostro export ha mostrato migliore capacità di tenuta rispetto a Germania e Francia. 



Liquidità per le imprese

Dalla bozza del dl sostegni bis emerge che i prestiti garantiti dal fondo per le Pmi e dalla Sace, quelli introdotti con il Dl liquidità del 2020, saranno prorogati fino al 31 dicembre (la legge di bilancio li aveva già prorogati fino al giugno 2021). Si riducono però le garanzie - per quelli entro i 30 mila euro la copertura scende dal 100 al 90%, ma si possono allungare le durate da 6 a 8 e fino a 10 anni per i finanziamenti sopra i 30 mila euro. Chi ha già un prestito di 6 anni e vuole allungare la durata potrà farlo pagando un premio.



Le nuove ipotesi di calcolo nel dl sostegni bis

Dalla riunione della cabina di regia che si è svolta questa mattina a Palazzo Chigi sarebbe emersa, secondo quanto si è appreso, un'intesa di massima sui nuovi contributi a fondo perduto da inserire nel provvedimento con la nuova tranche di aiuto. Si sarebbe optato per un mix tra le varie ipotesi sul tavolo con un meccanismo in due tempi: nuovi ristori subito, automatici, sulla base del fatturato, e la possibilità - per le imprese interessate, come chiesto in primis dalla Lega - di ricevere un saldo a fine anno, ricalcolando le perdite sulla base dei dati dei bilanci o delle dichiarazioni dei redditi. In questo modo, viene spiegato, si introduce un meccanismo di perequazione rispetto a quanto già ottenuto. 



La protesta dei centri commerciali

Saracinesche abbassate stamattina in 1.300 centri commerciali di tutta Italia per protestare contro le chiusure del weekend, nei festivi e nei prefestivi. Una serrata simbolica alle 11, di pochi minuti, che ha interessato 30 mila negozi e supermercati. "Chiudiamo perché vogliamo riaprire. Il tempo è scaduto, le misure vanno revocate. Lo chiediamo a nome degli 800mila lavoratori che sono la forza dei centri commerciali", spiegano esercenti che hanno aderito all'iniziativa promossa da ANCD-Conad, Confcommercio, Confesercenti, Confimprese, CNCC-Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali.



Ospiti: Alessandra Benedini, Principal Prometeia, Gaetano Stio, Presidente gruppo Nsa, Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore, Mario Resca, presidente Confimprese.
Come procede la campagna vaccinale
E' di ieri la notizia che la Commissione Ue non avrebbe rinnovato il contratto per i vaccini sviluppati da AstraZeneca oltre la scadenza dell'attuale accordo - prevista alla fine di giugno. Una scelta che non riguarda la qualità del vaccino, ma la capacità dell'azienda farmaceutica che lo produce di rispettare le consegne. Che impatto avrà sulla campagna vaccinale in Italia?



La Commissione Ue discute dei piani presentati

"Se tutto va secondo i piani, i primi pagamenti dal Recovery Fund presumibilmente arriveranno a luglio", e la seconda tranche "a fine anno, ma dipende dal raggiungimento dei target": il vicepresidente esecutivo alla Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, al Parlamento Ue. "La Commissione ha due mesi per approvare i piani, cerchiamo di essere pronti prima di fine giugno, poi bisogna vedere quanto sia rapido il Consiglio, ma si può accelerare, anche per accelerare l'esborso. Se tutto va come pianificato, a luglio si potrà avere il 13% di pre-finanziamento", ha aggiunto.



Dietro la notizia

I prezzi delle materie prime, così come i costi di trasporto, continuano da mesi a macinare record. E le difficoltà di approvvigionamento anche per componenti chiave come i microchip sembrano ancora lontane dal risolversi. Così le imprese hanno cominciato a muoversi, ritoccando a loro volta i listini al rialzo e trasferendo a valle le tensioni inflazionistiche, fino agli ultimi anelli della catena del valore: i consumatori finali. Di fronte a tensioni così forti e con una domanda molto vivace, ci sono meno scrupoli a ritoccare i listini di vendita. E se finora sono rincarati soprattutto i beni intermedi e i beni di investimento, adesso potrebbe essere arrivato anche il turno dei beni di consumo. Quali sono quindi le prospettive di inflazione?



Liquidità per le imprese

Dalla bozza del dl sostegni bis emerge che i prestiti garantiti dal fondo per le Pmi e dalla Sace, quelli introdotti con il Dl liquidità del 2020, saranno prorogati fino al 31 dicembre (la legge di bilancio li aveva già prorogati fino al giugno 2021). Si riducono però le garanzie - per quelli entro i 30 mila euro la copertura scende dal 100 al 90%, ma si possono allungare le durate da 6 a 8 e fino a 10 anni per i finanziamenti sopra i 30 mila euro. Chi ha già un prestito di 6 anni e vuole allungare la durata potrà farlo pagando un premio.



Ospiti: Marco Ludovico, Il Sole 24 Ore, Adriana Cerretelli, Il Sole 24 Ore, Alessandro Plateroti, Il Sole 24 Ore, Gaetano Stio, presidente gruppo Nsa
Classifica degli sprechi
Come ogni venerdì, torna la poco invidiabile classifica con la Top Five degli sprechi di risorse pubbliche.



Imprese che si rimboccano le maniche

Il caso di oggi è Sporteams, una startup che si inserisce nell ambito delle Sportech. L'azienda si rivolge alle associazioni e società sportive dilettantistiche (ASD e SSD), ai loro iscritti, agli enti di promozione sportiva e alle federazioni sportive, nonché alle sezioni giovanili dei club professionistici di tutti gli sport. Lo scopo è quello di agevolare la trasformazione digitale 4.0 nel mondo sportivo giovanile e dilettantistico offrendo una piattaforma di servizi digitali. Tra questi, anche uno studiato per contenere il contagio da Covid-19, grazie a tecnologie come smart tag e QR code.



Recovery Plan italiano

Sono 2.487 in tutto le pagine delle schede progetto che accompagnano il Recovery plan italiano, che il governo ha inviato in Europa e al Parlamento, non ancora rese pubbliche e di cui l'ANSA è entrata in possesso. Tre i livelli della governance: realizzazione degli interventi che farà capo ai ministeri, alle Regioni e agli enti locali; coordinamento centrale per il monitoraggio dell'attuazione e la rendicontazione alla Commissione Europea affidata al Mef; infine il monitoraggio dello stato di avanzamento del Piano e l'eventuale proposta di attivazione dei poteri sostitutivi è affidata a una 'control room' a Palazzo Chigi.



Ospiti: Luca Bassilichi, fondatore e direttore generale di Sporteams Srl, Dino Pesole, Sole 24 Ore.
Gli esodati dei dl sostegni
Il decreto sostegni bis dovrebbe arrivare in consiglio dei ministri la prossima settimana: assorbirà i 40 miliardi dell'extra deficit approvato dal Parlamento due settimane fa, di cui circa 14 saranno dedicati a una nuova tornata di sostegni per le aziende e partite Iva.
Anche in questa nuova edizione dei sostegni però ci saranno degli esclusi: innanzitutto le aziende che fatturano più di 10 milioni di euro e poi quelle aziende che nel 2019 hanno avuto buchi di fatturato, dovuti per esempio a una sospensione dell'attività per ristrutturazione o alla distanza temporale tra l'apertura della p. iva e gli incassi. Solo per questi ultimi sarà istituito un fondo per un mini bonus da 1000 euro.



Nell'anno del covid il mercato digitale ha tenuto

Nel 2020 il mercato digitale italiano ha registrato un lieve calo (-0,6%), arrivando a 71,5 miliardi di euro (71.504 milioni), con una dinamica meno drammatica rispetto ad altri settori e nettamente migliore delle aspettative formulate lo scorso novembre, quando era stato previsto un calo più marcato (-2%). Per il 2021, sia l'evoluzione e il controllo dell'attuale emergenza che l'aumento di fiducia nel clima economico complessivo lasciano intravedere un recupero del mercato, con una crescita prevista del 3,5% e dinamiche in miglioramento in tutti i comparti. Sono i dati rilasciati oggi da Anitec-Assinform, l'Associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell Ict.



Vaccini e pesca: i dossier che agitano le acque delle diplomazie mondiali

Gli Usa hanno annunciato di essere a favore della revoca delle protezioni della proprietà intellettuale per i vaccini anti Covid, per accelerare la produzione e la distribuzione delle dosi nel mondo. "Si tratta di una crisi sanitaria mondiale e le circostanze straordinarie della pandemia invocano misure straordinarie", ha spiegato la rappresentante Usa per il commercio Katherine Tai precisando che Washington partecipa "attivamente" ai negoziati in corso al Wto. Dall'altra parte dell'Oceano: i circa 50 pescherecci francesi, che stazionavano nelle acque dell'isola britannica di Jersey, nella Manica, per protesta contro le condizioni imposte nel dopo-Brexit alla pesca francese, hanno lasciato l'area nel pomeriggio. Il ritiro, sotto l'occhio di 2 navi militari britanniche di fronte a Jersey, territorio dipendente della corona di Londra, è avvenuto dopo colloqui negoziali svoltisi fra autorità locali e rappresentanti dei pescatori. Colloqui definiti "positivi" dal ministro degli Esteri di Jersey, Ian Gorst.



Ospiti: Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore, Antonio Belperio, titolare di Trattoria Dall'Oste a Firenze, Marco Gay, Presidente Anitec-Assinform, Adriana Cerretelli, editorialista del Sole 24 Ore
Morti sul lavoro
Dopo il decesso, due giorni fa di Luana D'Orazio, operaia di 22 anni, madre di un bambino, mentre lavorava a una macchina tessile (orditoio, attrezzo che serve per comporre i tessuti e dovrebbe essere regolato da un computer) di una ditta a Oste di Montemurlo (Prato), oggi un'altra vittima sul lavoro. Un grave incidente è avvenuto questa mattina a Busto Arsizio, in provincia di Varese, dove un operaio di 49 anni, padre di due bambine di 8 e 7 anni, è rimasto schiacciato dal tornio meccanico alla Bandera, azienda di estrusione di materie plastiche. L'uomo è morto in ospedale; si chiamava Christian Martinelli. La Procura di Busto Arsizio ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, al momento a carico di ignoti, per far luce sulle cause dell'incidente. Nel primo trimestre del 2021 le denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale presentate all'Inail sono state 185, 19 in più rispetto alle 166 denunce registrate nel primo trimestre del 2020 (+11,4%).



Progetto Isole Covid free

Si è tenuto questa mattina l'incontro con i sindaci dei Comuni delle isole minori a cui hanno partecipato i ministri Gelmini, Speranza, Garavaglia, Cingolani, Carfagna, il commissario all'emergenza Covid Figliuolo e il capo della Protezione civile Curcio. Al centro della videoconferenza le problematiche inerenti l'emergenza Covid, e quelle relative ai presidi sanitari, ai trasporti, alla scuola e alla ripartenza del turismo, dopo le ipotesi di isole Covid-free e in vista del pass verde per turisti. Su 40 Comuni delle isole minori, 35 sono stati rappresentati dall'Ancim (Associazione Nazionale Comuni Isole Minori).



Gli esodati dei dl sostegni

Il decreto sostegni bis dovrebbe arrivare in consiglio dei ministri la prossima settimana: assorbirà i 40 miliardi dell'extra deficit approvato dal Parlamento due settimane fa, di cui circa 14 saranno dedicati a una nuova tornata di sostegni per le aziende e partite Iva. I nuovi aiuti prospettati dalle bozze mantengono l'impianto dell'edizione di marzo. La platea è rappresentata ancora una volta dalle partite Iva che nel 2019 hanno fatturato fino a 10 milioni e con perdite del 30% nell'ammontare medio mensile del 2020 rispetto all'anno precedente. Le imprese possono scegliere tra bonifico e credito d'imposta. L'impianto è articolato in cinque fasce, che offrono un sostegno calante al crescere del fatturato 2019: 60% per i fatturati fino a 100mila euro, 50% per la fascia 100mila-400mila, 40% per quella 400mila-1 milione, 30% fra 1 milione e 5 milioni, 20% per le aziende con fatturati fra i 5 e i 10 milioni. Per calcolare l'aiuto occorre applicare il parametro percentuale alla perdita di fatturato mensile media. E fin qui niente di nuovo.



Investimenti in Leasing

Assilea ha presentato il Rapporto statistico "To Lease 2021": in evidenza le potenzialità e i settori in cui si potrà concretizzare la ripresa economica. Per il 2021 previsto un +7,4%, nel primo trimestre 2021, recuperati i volumi registrati nell'era pre-Covid. L'Auto si conferma il comparto più importante, in netta ripresa a partire da settembre 2020, anche grazie alla produzione green. Lo shock economico del 2020 ha avuto conseguenze rilevanti anche sul lease, che ha però saputo confermare il proprio ruolo di primario supporto all'economia, con la penetrazione del leasing rispetto ai finanziamenti a medio-lungo termine destinati agli investimenti produttivi che si è avvicinata al 30%, dato che sale al 35% nel mobiliare.



Ospiti: Cristina Casadei, Sole 24 Ore, Gianpiera Usai, segretaria nazionale Ancim (Associazione Nazionale Comuni delle Isole Minori), Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore, Antonio Belperio, titolare di Trattoria Dall'Oste a Firenze, Carlo Mescieri, Presidente di Assilea (As
Formazione: scuola e ITS
Torniamo a parlare degli ITS, gli Istituti Tecnici Superiori, percorsi biennali post diploma. Ce ne sono 109 in Italia e sono l'alternativa all'università per studenti che vogliano formarsi sul piano tecnico e digitale. Ma purtroppo un'esperienza formativa che pochi conoscono. E allora dal 5 al 7 maggio, si svolgono gli ITS POP DAYS, la prima fiera virtuale degli Istituti Tecnici Superiori, organizzata da Confindustria, Umana e Indire.



Mediaset-Vivendi: la guerra è finita. Chi ha vinto?

Fininvest, Mediaset e Vivendi hanno firmato la pace, ponendo fine a cinque anni di guerra tra società e nei Tribunali. L'accordo è globale e "mette fine alle loro controversie rinunciando reciprocamente a tutte le cause e denunce pendenti", con Vivendi che uscirà progressivamente dall'azionariato del Biscione, dando a Fininvest una possibile prelazione. Lo spiega un comunicato congiunto emesso al termine di giorni di trattative serrate.



Sui vaccini le Regioni viaggiano in ordine sparso

La corsa alle vaccinazioni rischia di proseguire non in maniera uniforme tra tutte le regioni, con qualcuna in affanno sulla copertura «prioritaria» degli over 80, i più a rischio per la letalità Covid, mentre si avviano le prenotazioni fino ai 55 anni in alcune regioni come il Lazio. Nell'ultima settimana oltre 2,77 milioni di punture, un dato che testimonia una velocità appena superiore alle ambizioni delle 500 mila inoculazioni quotidiane. Se le aspettative sono state soddisfatte c'è da fare uno scatto in più soprattutto in Sicilia, Calabria, Campania e Sardegna che sono in ritardo rispetto alla media nazionale sull immunizzazione dei più fragili. L'avvertenza secondo il commissario non è di poco conto: mettere in sicurezza gli anziani anche la fascia 70-79 anni è la madre di tutte le battaglie prima di aprire alle prenotazioni agli under 60.



Ospiti: Francesco Seghezzi, direttore Fondazione Adapt, Antonella Olivieri, Il Sole 24 Ore, Alessandro Arona, Radio24

Commercio estero
Nel 2021 il commercio internazionale ripartirà del 7,6% in volume e la ripresa si consoliderà nel 2022 con un'ulteriore crescita del 5,3%, riportando le importazioni dei mercati analizzati sui livelli prima della crisi. È quanto emerge dal XVIII Rapporto: Evoluzione del commercio con l'estero per aree e settori realizzato da ICE Agenzia in collaborazione con Prometeia.



Dietro la notizia

Mercoledì è attesa la decisione definitiva dell'Oversight Board, il colossale comitato di esperti assemblato da Facebook per valutare indipendentemente le proprie decisioni più controverse in materia di moderazione dei contenuti, che si trova a dover decidere se riabilitare il profilo di Donald Trump. Il 45esimo presidente degli Stati Uniti è infatti stato espulso da Facebook e Instagram oltre che da altre grandi piattaforme che non fanno capo a Mark Zuckerberg, come Twitter dopo l assalto al Campidoglio ad opera di centinaia di suoi sostenitori il 6 gennaio, che aveva portato a cinque morti.



Aspettando il dl sostegni bis

Rinvio della plastic tax a gennaio 2022 e un fondo da 600 milioni per consentire ai Comuni di ridurre la Tari alle attività economiche interessate dalle chiusure anti-Covid. Sono alcune delle misure contenute nella bozza del decreto che dovrebbe arrivare in settimana sul tavolo del Consiglio dei ministri. Nella bozza, il provvedimento è definito 'Sostegni bis' e ci sono le norme per le imprese, dai contributi a fondo perduto al pacchetto per i sostegni alla liquidità, e nuovi interventi per la sanità e le politiche sociali.



Ospiti: Carlo Ferro, presidente Agenzia ICE, Alessandro Plateroti, editorialista Sole 24 Ore, Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore.

I commenti sono chiusi.