Focus economia


Tags (categorie): Politica
[ Aggiungi la tua categoria (tag) ]

Focus economia è il programma quotidiano dedicato all'approfondimento dei temi dell'attualità  dell'economia e della finanza, realizzato con i protagonisti della giornata economico finanziaria e il contributo di giornalisti e analisti de Il Sole 24 ORE. L'obiettivo della trasmissione è di spiegare e analizzare, in termini comprensibili anche "ai non addetti ai lavori", i temi più interessanti della giornata. Appuntamento fisso per i commenti a caldo pochi minuti dopo la chiusura della Borsa.
Autore: Radio 24
Ultimo episodio: 18/09/20 18:32
Aggiornamento: 21/09/20 4:10 (Aggiorna adesso)
Focus economia del giorno 18/09/2020: Verso la rete unica
Il fondo australiano Macquarie ha offerto ieri all'Enel 2,65 miliardi di euro per rilevare la quota del 50% di Open Fiber, la società costituita a fine 2015 con l'obiettivo di accelerare la copertura dell'Italia con una rete in fibra ottica.
La proposta, considerando i circa 2 miliardi di euro di debito, attribuisce all'operatore di rete un valore d'impresa di circa 7,3 miliardi e garantirebbe a Enel una plusvalenza di quasi 2 miliardi, a testimonianza del valore creato con Open Fiber.



La Serie A perde un milione al giorno

La Serie A domani inaugurerà la stagione 2020/ 2021 con la partita tra Fiorentina e Torino. Ma l'inizio del campionato non arriva sotto i migliori auspici: infatti la Serie A perde un milione al giorno. La tendenza ad accumulare perdite e debiti (l'indebitamento lordo viaggia verso i 4,5 miliardi) era insostenibile già con la pandemia, ma ovviamente la situazione è peggiorata con il lock down.



Scenari economici

"Non c'è mai stato un momento migliore per investire nell'industria tecnologica europea. Il 20% di Next Generation Eu (Recovery Fund) sarà investito sul digitale. Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel suo primo discorso sullo stato dell'Unione, all'Eurocamera, a Bruxelles. La presidente ha annunciato la creazione di un "cloud europeo" per la conservazione dei dati, "nel quadro di GaiaX", spiegando di puntare sullo "sviluppo di 5G, 6G e fibra di vetro", per raggiungere la "sovranità digitale dell'Europa" e stabilire "un'identità digitale europea sicura".



Ospiti: Andrea Biondi, Il Sole 24 Ore, Marco Bellinazzo, Il Sole 24 Ore, Giulio Sapelli, Università statale di Milano
Focus economia del giorno 17/09/2020: Dove stanno andando le banche centrali
Tassi fermi ai livelli attuali almeno fino al 2023 e acquisti di titoli a ritmi attuali, per un tempo più lungo. La Federal Reserve ieri sera ha annunciato il prolungamento del proprio orientamento espansivo, in seguito all'adozione della nuova strategia (avvenuta a fine agosto) che le impone di raggiungere un obiettivo di inflazione del 2% medio nel tempo. Nelle attuali circostanze questo significa - spiega il comunicato emesso dopo la riunione del Comitato di politica monetaria - che la banca centrale Usa punta ora a un inflazione «moderatamente» superiore al 2% «per qualche tempo».



Nuovi dati consuntivi sul mercato del lavoro

Le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati nel primo semestre del 2020 sono state 2.302.000. Rispetto allo stesso periodo del 2019 la contrazione è stata molto forte (-42%) per effetto dell'emergenza legata alla pandemia Covid-19 e delle conseguenti restrizioni (obbligo di chiusura delle attività non essenziali) nonché della più generale caduta della produzione e dei consumi. Lo comunica l'Osservatorio Inps sul precariato. Tale contrazione, particolarmente negativa nel mese di aprile (-83%), risulta progressivamente attenuarsi a maggio (-56%) e a giugno (-40%). Il calo ha riguardato tutte le tipologie contrattuali, risultando però particolarmente accentuato per le assunzioni con contratti di lavoro a termine (stagionali, intermittenti, somministrati, a tempo determinato).



I dati del mercato dell'auto

Sono stati pubblicato questa mattina i dati di Acea, l'associazione dei costruttori europei, per il mercato auto dell'Europa Occidentale (UE+EFTA+UK) fortemente colpito dagli effetti della pandemia di Coronavirus. Dopo il calo del 39,5% dei primi sei mesi dell anno si sono registrate contrazioni del 3,7% in luglio e del 17,6% in agosto. Vi è quindi qualche segnale di minore negatività legato alla fine del lockdown, ma il quadro resta molto pesante. Il bilancio dei primi otto mesi chiude con una contrazione rispetto allo stesso periodo del 2019 che si è ridotta, ma è comunque ancora del 32,9% e a ciò si aggiunge che è dovuta a cali in tutti i mercati dell area, nessuno escluso. La caduta è molto pesante anche nei cinque maggiori mercati in cui si concentra il 69,1% delle immatricolazioni dell Europa Occidentale. In questo gruppo di mercati il risultato peggiore lo fa registrare la Spagna (-40,6%), seguita dal Regno Unito (-39,7%), dall'Italia (-38,9%), dalla Francia (-32%) e dalla Germania (-28,8%).



Ospiti: Franco BRUNI, docente economia monetaria internazionale università Bocconi, vice presidente ISPI, Emmanuele MASSAGLI, presidente Adapt, Gian Primo Quagliano, Presidente centro studi PROMOTOR.
Focus economia del giorno 16/09/2020: Il primo discorso sullo Stato dell'Unione di Ursula von der Leyen
In un atteso discorso sullo Stato dell'Unione, il primo del suo mandato, la presidente della Commissione europea ha voluto puntare sulle incertezze provocate dalla crisi sanitaria e dallo sconquasso economico per rilanciare il processo di integrazione comunitaria. Sanità, clima e digitale: questa è la ricetta per "rimettere in piedi" l'Unione dopo la pandemia, per rendere il continente capace di assicurarsi un futuro. Parla quasi un'ora tracciando una strategia a tutto tondo per l'Europa del prossimo decennio. La presidente della Commissione apre ringraziando gli operatori sanitari: "Hanno fatto miracoli". Quindi annuncia la nascita di un'Europa della Salute e lancia un summit internazionale che sarà ospitato proprio dall'Italia nel 2021.



Le linee guida del governo sul Recovery fund

Si compone di 72 pagine e 32 slide la proposta delle linee guida per la definizione del Piano italiano di ripresa e resilienza (Pnrr) per accedere ai fondi previsti dal Recovery Fund che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha trasmesso nella serata di ieri ai presidenti di Camera e Senato. Il documento è diviso in cinque sezioni. In una definisce il contesto economico e sociale italiano ed il piano di rilancio del governo, basato su nove direttrici di intervento. Quindi elenca gli obiettive e le sfide per l'Italia e si sofferma sui criteri di selezione dei progetti. Infine, le politiche e le riforme di supporto al piano, dalla Pubblica amministrazione alla ricerca al Fisco, Giustizia e Lavoro. Infine, le risorse disponibili e la politica di bilancio.



Ospiti: Adriana Cerretelli, Il Sole 24 Ore, Francesco Daveri, direttore del master Mba full-time della Sda Bocconi
Focus economia del giorno 15/09/2020: La fusione tra Fca e Psa
Fca e Psa rivedono i termini finanziari del grande accordo che darà vita alla creazione del quarto gruppo mondiale dell'auto. Negli ultimi mesi si è aperto un confronto tra le parti su come modificare la natura del maxi dividendo straordinario da 5,5 miliardi di euro che Fca deve staccare ai propri azionisti in base al contratto siglato alla fine dello scorso anno. Un passaggio che evidentemente potrebbe irrigidire la struttura finanziaria del nuovo gruppo che nascerà dall'aggregazione tra le due case automobilistiche, tanto più che la pandemia del Covid 19 ha messo a dura prova la solidità dei due gruppi.



Recovery plan e dl agosto

Sono 557 i progetti candidati a entrare nel piano che a gennaio il governo invierà a Bruxelles per utilizzare il Recovery Fund, il piano europei di aiuti dell'era Covid. In tutto valgono 677 miliardi di euro, più del triplo rispetto ai 209 miliardi che l'Italia potrà ottenere al massimo. Bisognerà scegliere e del resto la lista è ancora provvisoria.



Poste italiane multate

Multa da 5 milioni di euro al gruppo Poste Italiane, accusato di condotte ingannevoli nella gestione del servizio. L'Antitrust ha irrogato la sanzione massima consentita dalla legge anche se non deterrente in rapporto al fatturato del gruppo pari nel 2019 a 3,492 miliardi di euro, per aver adottato una pratica commerciale scorretta in violazione del Codice del Consumo, consistente nella promozione, risultata ingannevole, di caratteristiche del servizio di recapito delle raccomandate e del servizio di Ritiro Digitale delle raccomandate. Lo comunica l'Autorità in una nota. Per il Garante il comportamento di Poste provoca danni non solo ai consumatori, ma anche al sistema giustizia del Paese. Tra le motivazioni, infatti, anche la presenza tra le raccomandate dalle notifiche degli atti giudiziari, che subiscono lo stesso trattamento.



Accordo Ue-Cina ancora lontano

Si è tenuto ieri in teleconferenza un incontro al vertice tra Bruxelles e Pechino, a cui hanno partecipato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, la cancelliera Angela Merkel (la Germania è di turno alla presidenza del Consiglio dell'Unione Europea) e il presidente cinese Xi Jinping. Sono sette anni che Bruxelles e Pechino negoziano il trattato sulla reciprocità degli investimenti, che punta a consentire libero accesso alle aziende europee in Cina, a garantire eque condizioni in tema di aiuti di stato e di sussidi pubblici, e a impedire i trasferimenti forzosi di tecnologia (in gennaio, la Commissione ha presentato regole relative all'importazione di tecnologia 5G, ma senza mettere al bando la società cinese Huawei). Bruxelles vuole ottenere la cosiddetta "parità di trattamento" con Pechino.
La discussione ha dato nuovo impulso politico alle trattative sull'accordo, anche se i dirigenti comunitari sono rimasti molto cauti dinanzi all'ottimismo di Pechino per una intesa entro fine anno.





Ospiti: Paolo Bricco, Dino Pesole, Laura Serafini, Il Sole 24 Ore, Alessia Amighini, Co-Head del programma Asia dell'Ispi
Focus economia del giorno 14/09/2020: Dietro la notizia: l'offerta per Borsa Italiana
Nel giorno della scadenza per la presentazione delle proposte di acquisto, Euronext ha confermato con una nota di avere presentato un'offerta non vincolante insieme a Cdp Equity e Intesa Sanpaolo. "Non vi è alcuna certezza - sottolinea il comunicato - che l'offerta possa concretizzarsi in una transazione".
A puntare su Borsa Italiana ci sono però altri soggetti. Da una parte Deutsche Börse, che già la scorsa settimana ha presentato un 'offerta non vincolante, dall'altra Six che gestisce la Borsa svizzera e a giugno ha già messo sul piatto 2,8 miliardi per rilevare la Borsa di Madrid. Il gruppo oggi ha invece smentito ufficialmente un coinvolgimento nell'operazione del finanziere Andrea Bonomi.
E proprio Six - secondo l'agenzia d'informazione Radiocor, che cita fonti vicine al dossier - avrebbe presentato l'offerta più sostanziosa. Tutte oscillerebbero tra 3,5 e 4 miliardi di euro, con Six avanti alle altre.



Primo giorno di scuola

Riaperta oggi la scuola e oltre 5,6 milioni di alunne e alunni hanno ripreso le lezioni.
L'anno scolastico è iniziato in 13 Regioni su 21, che si aggiungono all'Alto Adige partito il 7. Altri 2,5 milioni li seguiranno da qui a 10 giorni, con il Friuli-Venezia-Giulia che ripartirà il 16, la Sardegna il 22 e gran parte del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania e Puglia) il 24.
Le misure anti contagio: obbligo di misurare la temperatura degli studenti a casa perché con 37,5 gradi non si entra, alle mascherine chirurgiche a carico delle scuole, dal protocollo da applicare per i casi sospetti al mix di didattica in presenza e a distanza utilizzabile alle superiori.
Mancano però ancora 150mila supplenti da nominare, i 20mila Ata da incaricare e 2mila capi segreteria da reperire.



Milano Unica, il tessile tenta il rilancio

L'8 e il 9 settembre si è tenuta a Fieramilano Rho la 31ª edizione di Milano Unica, dove 207 aziende espositrici, di cui 171 italiane e 36 straniere, hanno presentato le collezioni di tessuti e accessori di alta gamma per uomo, donna e bambino per l'autunno/ inverno 2021/ 2022. Milano Unica è la fiera di riferimento italiana dei tessuti e degli accessori di alta gamma per l'abbigliamento.
2.400 le aziende che hanno visitato la prima fiera fisica in Italia dopo il lockdown. Particolarmente importante e inaspettata è stata la partecipazione di aziende estere (circa 400). In particolare da segnalare la presenza di rappresentanze americane, giapponesi, inglesi, francesi, svizzere e tedesche.
Gli effetti della crisi da coronavirus, nonostante il successo della manifestazione fieristica, si sentono: il formale maschile, così come l'abbigliamento da cerimonia, risente della crisi, complice soprattutto il fatto che sono molte meno le occasioni d'uso.



Ospiti: Alessandro Plateroti, editorialista del Sole 24 Ore, Maria Piera Ceci, Radio24, Alessandro Barberis Canonico, presidente di Milano Unica e amministratore delegato della Vitale Barberis Canonico
Focus economia del giorno 11/09/2020: Il mercato del lavoro nel secondo trimestre 2020
Nella media del secondo trimestre 2020 le dinamiche del mercato del lavoro risentono, ancor più che nello scorso trimestre, delle notevoli perturbazioni indotte dall'emergenza sanitaria. L'input di lavoro, misurato dalle ore lavorate, registra una forte diminuzione rispetto sia al trimestre precedente (-13,1%) sia allo stesso periodo del 2019 (-20,0%). Tali andamenti risultano coerenti con la fase di eccezionale caduta dell attività economica, con una flessione del Pil nell ultimo trimestre pari al 12,8% in termini congiunturali.


Dal lato dell offerta di lavoro, nel secondo trimestre del 2020 il numero di persone occupate subisce un ampio calo in termini congiunturali (-470 mila, -2,0%), dovuto soprattutto alla diminuzione dei dipendenti a termine e degli indipendenti. Il tasso di occupazione scende al 57,6%, in calo di 1,2 punti rispetto al primo trimestre 2020; i giovani di 15-34 anni presentano la diminuzione più marcata (-2,2 punti). Nei dati provvisori di luglio 2020, al netto della stagionalità e dopo quattro mesi di flessione, il numero di occupati torna a crescere (+85 mila, +0,4%) rispetto a giugno 2020 e il tasso di occupazione risale al 57,8% (+0,2 punti in un mese), misurando una positiva reazione del mercato del lavoro alla ripresa dei livelli di attività economica.



3 alla ripartenza della scuola

Rientro in classe per 8 milioni di studenti italiani dopo 6 mesi di chiusura, tra lockdown e vacanze. L'inizio delle lezioni varia da regione in regione e se l'inizio delle lezioni è certo, il prosieguo lo è un po' di meno. Complici i rebus che saranno risolti solo dopo la riapertura: dai tamponi per i supplenti (ed eventualmente per gli alunni) ai prof che mancano fino agli spazi esterni da affittare e ai banchi monoposto da consegnare.



Ospiti: Pietro Garibaldi, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Torino, Eugenio Bruno, Il Sole 24 Ore, Maddalena Gissi, segretario della Cisl Scuola, Myrta Merlino, conduttrice dell'Aria che tira su La7
Focus economia del giorno 10/09/2020: La Bce continua con la politica monetaria espansiva
La presidente Christine Lagarde ha spiegato in conferenza stampa, dopo la riunione di settembre del board, che l ammontare massimo deciso per il piano pandemico di acquisti di titoli (Pepp) - 1.350 miliardi - sarà verosimilmente usato tutto entro giugno 2021. Anche se il primo obiettivo, quello di ridimensionare ed evitare la frammentazione finanziare di Eurolandia, è stato raggiunto.



La produzione industriale risale a luglio

La produzione industriale a luglio è aumentata del 7,4% rispetto a giugno mentre è diminuita dell'8% rispetto a luglio 2019. Lo rileva l'Istat sottolineando che nella media del trimestre maggio-luglio il livello della produzione è cresciuto del 15% rispetto ai tre mesi precedenti. L'indice destagionalizzato mensile mostra aumenti congiunturali diffusi in tutti i comparti: crescono i beni strumentali (+11,8%), i beni intermedi (+7,7%), i beni di consumo (+6,2%) e marginalmente l'energia (+0,1%). Su base tendenziale il calo è più pronunciato per i beni intermedi (-11,3%), mentre risulta meno rilevante per gli altri aggregati, con diminuzioni del 6,8% per i beni strumentali e l'energia e del 6,2% per i beni di consumo.



Sanificare gli ambienti è davvero una priorità?

Il Consiglio dei ministri ha istituito un fondo nello stato di previsione del Ministero dell'interno con una dotazione di 39 milioni di euro per l'anno 2020, destinato a interventi di sanificazione dei locali sedi di seggio elettorale in occasione delle consultazioni elettorali e referendarie del mese di settembre 2020. Parliamo delle interlocuzioni tra gli esponenti aziendali e il ministero che ci sono state per ottenere questo risultato.



Ospiti: Donato Masciandaro, docente di economia monetaria all'Università Bocconi ed editorialista del Sole 24 Ore, Giuliano Noci, resp area imprese Mip Politecnico di milano, Lorenzo Mattioli, presidente di Confindustria Servizi HCFS (Hygiene, Cleaning & Facility Services, Labour Safety Solutions)
Focus economia del giorno 09/09/2020: Smart working, cosa ci aspetta dopo il 15 ottobre?
Un genitore lavoratore potrà attivare lo smart working per tutto (o in parte) il periodo di quarantena del figlio under 14 convivente, a seguito di contatto verificatosi nella scuola. Se la prestazione lavorativa non può essere svolta in modalità agile, uno dei due genitori, in alternativa, potrà optare per un congedo straordinario retribuito al 50 per cento. Queste disposizioni si applicano fino al 31 dicembre, come stabilisce l'ultima versione del decreto trasporti, pubblicata oggi in Gazzetta Ufficiale.


Per un chiarimento che arriva, un altro attende. Tra poco più di un mese, infatti, arriva la scadenza del 15 ottobre con la conclusione delle procedure semplificate per il ricorso allo smart working. Dopo tale data, a meno di novità normative, le imprese non potranno più decidere unilateralmente la messa in lavoro agile dei propri collaboratori ma dovranno tornare a stipulare accordi individuali con i singoli lavoratori per proseguire con lo smart working.Tuttavia, a differenza dalla fase pre-epidemia di Covid-19, per la fase di convivenza con il virus si prevede che una parte consistente della platea di dipendenti vorrà o dovrà continuare a lavorare da remoto. Anche perché gli spazi interni non sempre garantiscono il distanziamento stabilito dalla legge.



Lvmh rinuncia all'acquisizione di Tiffany

Oggi la multinazionale francese del lusso LVMH ha annunciato che il previsto accordo per l'acquisto della famosa azienda di gioielli statunitense Tiffany non ci sarà, almeno per ora. A novembre del 2019 LVMH aveva detto che avrebbe comprato Tiffany per 16 miliardi di dollari (circa 13 miliardi e mezzo di euro).



La scuola italiana secondo l'Ocse

Si è tenuta a Palazzo Chigi una conferenza stampa congiunta con in presenza il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i ministri Azzolina, De Micheli e Speranza. Si è parlato della riapertura delle scuole, con data confermata 14 settembre, e delle modalità per il rientro in classe degli studenti.Ed è uscito il rapporto Ocse sulla scuola, il tradizionale Education at a glance che fotografa la situazione della scuola e dell'istruzione alla vigilia del nuovo anno scolastico. Il rapporto elenca per l'Italia i soliti problemi che annodano il nostro sistema, quest'anno arricchite da un'analisi sugli effetti prodotti dalla pandemia in corso.



Ospite: Giorgio Pogliotti, Giulia Crivelli, Eugenio Bruno, Il Sole 24 Ore
Focus economia del giorno 08/09/2020: Recovery fund, l'avvio delle procedure
Le linee guida del Recovery Plan sono pronte: il piano è articolato in sei missioni e altrettante azioni di riforma che le accompagneranno. Le bozze sono arrivate anche a Regioni ed enti locali in vista del confronto di oggi, prima della riunione di domani del Comitato Interministeriale per gli Affari europei (Ciae), che dovrebbe mettere il timbro politico. Dopo l'architettura generale arriveranno i numeri con la distribuzione dei fondi nei diversi settori, dettagliati nella Nota di aggiornamento al Def che il governo deve presentare alle Camere entro il 27 settembre.



Inaugurazione del campus H-Farm

Ieri, lunedì 7 settembre, nella tenuta Ca' Tron di Venezia è stato ufficialmente inaugurato il campus H-Farm, il più grande polo di innovazione europea. Il Campus accoglierà imprenditori, professionisti e più di un migliaio di studenti.
Il progetto di ampliamento ha portato il Campus di H-FARM a occupare una superficie coperta di 30.000 metri quadri, con 10 nuove strutture dedicate in particolare alla formazione, al mondo delle start-up e delle imprese.



Ospiti: Riccardo Donadon, presidente e fondatore di H - Farm, Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore, Mario Deaglio, docente Economia Internazionale all'Università di Torino
Focus economia del giorno 07/09/2020: Ultimatum sulla Brexit
Domani inizierà una delle ultime fasi di negoziato fra Regno Unito e Unione Europea per trovare un accordo commerciale che dovrebbe entrare in vigore l'1 gennaio 2021, quando il Regno Unito completerà la propria uscita dall'Unione. Ieri sera il governo guidato da Boris Johnson e sostenuto dai Conservatori ha fatto sapere che proporrà una riforma del mercato interno che violerà alcuni principi contenuti nel Withdrawal Agreement, l'accordo stretto con i negoziatori europei nell'autunno del 2019 per l'uscita ordinata dall'Unione. Oggi, invece, Johnson ha annunciato che darà tempo fino al 15 ottobre per trovare un compromesso, altrimenti il Regno Unito uscirà senza alcun accordo commerciale, cosa che Johnson dovrebbe definire «un buon risultato», che permetterà al paese di «prosperare».



Anche il real estate risente della crisi

Anche il mattone risente della profonda crisi economica dovuta alla pandemia da coronavirus. Lo certifica il 20° Outlook autunnale di Scenari Immobiliari, che verrà presentato al Forum di Previsioni e strategie venerdì 11 settembre.La pandemia avrà come effetto un calo dei fatturati in Europa superiore al 10%, con una punta di meno 18,3% in Spagna. Dovrebbe recuperare ancora il mercato italiano, che è stimato chiudere a -15,2%, mentre il mercato statunitense scenderà di quasi il 10%. Fatturato francese in calo dell'11,9%, quello tedesco dell'11,8% e quello del Regno Unito del 12,5%.



Inaugurazione del campus H-Farm, il più grande polo di innovazione Europea

Oggi, lunedì 7 settembre, nella tenuta Ca' Tron di Venezia è stato ufficialmente inaugurato il campus H-Farm, il più grande polo di innovazione europea. Il Campus accoglierà imprenditori, professionisti e più di un migliaio di studenti.Il progetto di ampliamento ha portato il Campus di H-FARM a occupare una superficie coperta di 30.000 metri quadri, con 10 nuove strutture dedicate in particolare alla formazione, al mondo delle start-up e delle imprese.



Ospiti: Leonardo Maisano, Il Sole 24 Ore, Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, Riccardo Donadon, presidente e fondatore di H - Farm
Focus economia del giorno 04/09/2020: Focus economia in diretta da Forum Ambrosetti di Cernobbio
Inizia oggi a Villa D'Este di Cernobbio, per concludersi domenica 6 settembre, la 46° edizione dell'annuale Forum: "LO SCENARIO DI OGGI E DI DOMANI PER LE STRATEGIE COMPETITIVE". Nonostante i vincoli sanitari ancora in corso il Forum ha deciso di riconfigurare l'evento diventando phygital (in parte fisica e in parte digitale).
Una esperienza immersiva totalmente nuova e diversa: ologrammi che consentiranno l'interazione con gli ospiti presenti in sala. Un hub centrale nella sede storica di Villa D'Este collegato ad altri hub in Italia e nel Mondo.



Multiutility decisive per rilancio Paese

Le multiutility italiane possono contribuire al rilancio sostenibile del Paese, intercettando le ingenti risorse messe a disposizione dall'Europa per contrastare gli effetti del Covid e utilizzandole per colmare il gap con i migliori Paesi europei nei settori delle fonti rinnovabili, dell'ambiente e del ciclo idrico, evitando all'Italia il rischio di non centrare gli obiettivi fissati dalla Ue al 2030. Lo evidenzia lo studio "Il ruolo chiave delle multiutility per il rilancio sostenibile dei territori italiani", realizzato da The European House-Ambrosetti e A2A e presentato a Cernobbio in un incontro con i vertici della multiutility, Renato Mazzoncini e Marco Patuano.



Le aspettative dei mercati finanziari

Avanti sulla strada dei rialzi ma con una crescente attenzione alla possibilita' di una frenata dopo le solide performance degli ultimi mesi. E' questa l'indicazione di marcia che emerge dal sondaggio di agosto condotto da Assiom Forex fra i suoi associati in collaborazione con Il Sole 24 Ore Radiocor, realizzato in occasione del Workshop Ambrosetti di Cernobbio. Se un mese fa l'89% degli intervistati vedeva mercati in rialzo (il 60%) o stabili (il 29%), infatti, ora questa percentuale complessiva scende all'80%, equamente divisa tra quanti mettono in conto nuovi guadagni e chi invece prevede un consolidamento delle posizioni. Risale di converso dall'11% al 20% la percentuale di quanti vedono all'orizzonte un trend ribassista.



Ospiti: Renato Mazzoncini, ad di A2a, Andrea Fontana, Radiocor - Il Sole 24 Ore
Focus economia del giorno 03/09/2020: Al via il forum di Cernobbio
Inizia venerdì 4 settembre a Villa D'Este di Cernobbio, per concludersi domenica 6 settembre, la 46° edizione dell'annuale Forum: "LO SCENARIO DI OGGI E DI DOMANI PER LE STRATEGIE COMPETITIVE". Nonostante i vincoli sanitari ancora in corso il Forum ha deciso di riconfigurare l'evento diventando phygital (in parte fisica e in parte digitale). Tra i partecipanti: Paolo Gentiloni, Bruno Le Maire, Josep Borrell Fontelles, Carlo Cottarelli, Elsa Fornero, Enrico Letta, Roberto Maroni, Corrado Passera, Matteo Salvini, Geert Wilders. Ma anche esponenti del governo: Nunzia Catalfo, Paola De Micheli, Luigi Di Maio, Alfonso Bonafede, Roberto Gualtieri, Luciana Lamorgese, Paola Pisano.

Focus economia domani trasmetterà in diretta dall'evento.




Aspi, Atlantia e Cdp verso l'intesa

Sembra in dirittura di arrivo l'accordo tra Atlantia e Cassa Depositi e Prestiti per il riassetto di Aspi. Ieri si è infatti tenuta una riunione tra la squadra dell'ad di Cdp Fabrizio Palermo e quella dell'ad di Atlantia Carlo Bertazzo, in cui sembra che le posizioni si siano molto avvicinate. Oggi si è anche riunito il Cda di Atlantia per avviare il piano di uscita della holding dal capitale di Aspi, un via libera fondamentale alla luce del piano di riassetto su cui stanno ragionando Atlantia e Cdp. Il consiglio ha deliberato una scissione sino all'88%, che garantisce un ampio margine di manovra. Ma la società ha anche indicato che permane comunque l'ipotesi di vendita diretta dell'intera quota. A questo punto il negoziato tra Atlantia e Cdp entra nel vivo.



Dl semplificazioni arriva in Senato

Si conclude con 200 emendamenti approvati la lunga maratona per l'approvazione del decreto legge semplificazioni nelle commissioni Affari Costituzionali e Lavori pubblici del Senato. Il testo è quindi pronto e sarà trasformato oggi in un maxiemendamento che sarà votato domani con voto di fiducia al Senato. È stata una maratona durissima, con una grande tensione nella maggioranza, in più occasioni spaccata fra un asse Pd-Italia Viva e un asse M5s-Leu, soprattutto sui temi della rigenerazione urbana e sui temi ambientali.



Ospiti: Valerio De Molli, amministratore delegato The European House Ambrosetti, Laura Galvagni, Il Sole 24 Ore, Alberto Orioli, vicedirettore del Sole 24 Ore
Focus economia del giorno 02/09/2020: Il mercato dell'auto
Il piano incentivi per l'auto introdotto nel mese di agosto ha frenato il crollo del mercato auto innescato da lockdown e allarme sanitario. Nel mese di agosto, le immatricolazioni sono state 88.801, lo 0,43% in meno rispetto ad agosto 2019. Non si tratta ancora di un rimbalzo o di una vera e propria inversione di tendenza, tanto che dall inizio dell anno il calo di registrazioni di nuove autovetture è pari al 38,9% rispetto al 2019.
Il merito del ritorno a livelli di vendita normali è dovuto all'estensione degli incentivi anche a modelli a motore (con emissioni di CO2 fino a 110 g/ km), con una prima tranche prevista nel Decreto Rilancio e una seconda fase collegata ad ulteriori 400 milioni di aiuti stanziati dal Decreto Agosto. La sfida nei prossimi mesi sarà quella di verificare se gli aiuti messi in campo dal Governo italiano saranno in grado di garantire al settore un recupero di volumi rispetto all'anno scorso.



L'estate nera del turismo

L'indagine flash di Confindustria Alberghi, un pre-consuntivo sull'andamento degli iscritti da giugno ad agosto, fotografa una situazione molto negativa per l'industria dell'ospitalità italiana. È drammatica la situazione nelle città d'arte come Roma, Firenze e Venezia, dove molti hotel, soprattutto i 4 e 5 stelle, non hanno riaperto.
L'assenza totale dei turisti dall'estero ha fatto precipitare nelle città d'arte i ricavi del 70-90% rispetto al periodo giugno-agosto 2019. Gli arrivi sono più che dimezzati (-60%) e i pernottamenti registrano un calo di oltre il 70%.
Leggermente migliore la situazione lungo le coste: gli hotel delle località balneari accusano un -40% rispetto all'estate 2019 sia in termini di arrivi che di presenza.
In affanno anche gli albergatori delle località montane alle prese con una flessione del fatturato del 30%.



Ospiti: Gian Primo Quagliano, direttore generale Centro Studi Promotor, Maurizio Marchesini, Vicepresidente di Confindustria con delega alle filiere e alle medie imprese, Maria Carmela Colaiacovo, Vicepresidente di Confindustria Alberghi
Focus economia del giorno 01/09/2020: I dati sul lavoro
Dopo sette mesi di crollo l'occupazione torna a salire del +0,4% nel mese di luglio, con 85mila posizioni in più. Il tasso di occupazione sale al 57,8%. Ne beneficiano soprattutto le donne +0,8% pari a +80mila e quasi tutte le classi di età, tranne la fascia 25-34 che continua a perdere occupati. Disoccupazione al 9.7% e tra i giovani è al 31,1%. Complessivamente i disoccupati sono 2.454.000.



Cartelle esattoriali sospese, si ipotizza un nuovo rinvio

Cresce in Parlamento il pressing dei partiti e delle associazioni di categoria per un ''rinvio bis'' per le cartelle esattoriali ora ferme, come previsto dal decreto d'agosto fino al 15 ottobre. Le cartelle ferme al momento sono 8,9 milioni: il 90% degli atti si tratta di importi sotto i 5.000 euro, il 73% del totale è addirittura sotto i mille euro, e il 36% di queste sono tasse non pagate. Nel 18% dei casi le cartelle si riferiscono a sanzioni per violazioni del codice della strada e a tributi locali. Si ipotizzerebbe quindi un rinvio, magari fino a fine anno come chiesto dalla Lega, ma anche dalle associazioni di categoria. Il decreto d'agosto dovrebbe essere varato in Parlamento entro il prossimo 13 ottobre ma per far ripartire lo 'stand by' occorre valutare i costi per lo Stato in termini di copertura. Il precedente slittamento della riscossione coattiva (dal l'1 settembre al 15 ottobre) sarebbe costato 65,8 milioni di euro a valere sul 2020 in termini di saldo netto da finanziare e 165,5 milioni in termini di indebitamento netto. Spostare di altri 45 giorni la riscossione vorrebbe dire raddoppiare queste cifre.



Ospiti: Francesco Seghezzi, direttore Fondazione Adapt, Carlo Caporale, Ad di Wyser, segmento di Gi Group che si occupa di recruiting di personale manageriale, Giovanni Parente, Il Sole 24 Ore.
Focus economia del giorno 31/08/2020: I nodi del governo da risolvere in 50 giorni
Non ci sono solo la riapertura delle scuole e l'election day del 20-21 settembre, con l'esito del referendum sulla riduzione dei parlamentari, lungo il cammino che dovrà affrontare il governo nei prossimi 50 giorni. La fitta agenda di scadenze di finanza pubblica e di appuntamenti parlamentari in agenda potrebbe favorire più di un incrocio pericoloso per il Conte 2 e la sua maggioranza, e, forse, creare i presupposti per un ingorgo nell attività delle Camere. Di qui al 20 ottobre il governo è chiamato a chiudere la partita sul decreto semplificazioni e sulla manovrina estiva (Dl Agosto), a predisporre la Nota di aggiornamento al Def (NaDef), a definire il Recovery fund, recependo anche le indicazioni del Parlamento, degli enti territoriali e delle associazioni di categoria, e a mettere nero su bianco la prossima legge di bilancio.


Un primo incrocio si profila già martedì 1° settembre: in Aula al Senato è previsto l'approdo del decreto Semplificazioni che, alla luce dei nodi ancora da sciogliere in commissione, potrebbe slittare al giorno successivo; contemporaneamente i due rami del Parlamento daranno il via, con il lavoro congiunto delle commissioni Bilancio e Politiche della Ue, all'atteso ciclo di audizioni sull'individuazione delle priorità del Recovery fund. 


La rete unica e l'appuntamento di questa sera


Sono ormai due anni che il tema 'rete unica' tiene banco nel settore delle tlc italiane, fra accelerazioni e frenate. Già nel 2018, infatti, Tim aveva avanzato l'idea che fosse opportuno unire le forze con Open Fiber, la società partecipata al 50% da Cdp e al 50% da Enel, voluta nel 2016 dall'allora governo Renzi. Oggi pomeriggio i rispettivi Cda daranno il via al memorandum concordato da Luigi Gubitosi (Tim)e Fabrizio Palermo  (Cdp) per arrivare a integrare l'infrastruttura del gruppo telefonico con Open Fiber. Il board di Tim farà anche un primo passo concreto dando il via libera alla nascita di FiberCop, la società in cui sarà conferita la rete secondaria e al contestuale ingresso del fondo KKR e Fastweb. La società è poi destinata a fondersi con Open Fiber per dare vita ad AccessCo, ossia la rete unica.


Il crollo dei consumi


L'epidemia da Covid 19 brucerà nel 2020 116 miliardi di consumi con una media di 1.900 euro a testa. Lo calcola la Confcommercio che in una nota sottolinea che se a livello nazionale il calo dei consumi sarà del 10,9% rispetto al 2019 (per una perdita di 116 miliardi) il maggior calo percentuale si avrà nel Trentino (-16%) mentre il Molise registrerà un calo del 7,2%. il Nord è l'area più penalizzata (-11,7%), con quasi il 60% del calo complessivo concentrato nelle sue 8 regioni e con la Lombardia che registra la maggiore perdita in valore assoluto (- 22,6 miliardi di consumi), mentre nel Mezzogiorno la riduzione della spesa è più contenuta (-8,5%). 


OSPITI: Gianni Trovati, Antonella Olivieri, Il Sole 24 Ore, Mariano Bella, direttore del centro studi Confcommercio
Focus economia del giorno 28/08/2020: La ripartenza a settembre delle relazioni industriali
Il 7 settembre si terrà un incontro tra Confindustria e i segretari dei tre maggiori sindacati italiani, Cgil, Cisl, Uil, per reimpostare il lavoro di rinnovo di molti contratti nazionali scaduti.


Perché gli investitori esteri tornano a comprare BTp?


Dopo l'asta Btp di oggi sono 256 i miliardi complessivamente raccolti da inizio anno attraverso titoli a media e lunga scadenza, quasi tre quarti del fabbisogno lordo atteso che, in base alle stime di Unicredit research, si aggira intorno ai 346 miliardi.Si sono riaffacciati sul mercato del debito italiano gli investitori esteri, dopo la fuga nei mesi più caldi della pandemia. Tra febbraio e aprile il deflusso è stato di 66 miliardi. A maggio l'importo si è assestato sui 630 miliardi per poi ricominciare a crescere in giugno con acquisti netti da parte di investitori esteri per 11 miliardi. Cosa ha fatto cambiare idea?


OSPITI: Emmanuele Massagli, presidente Adapt, Maximilian Cellino, Il Sole 24 Ore
Focus economia del giorno 27/08/2020: Al via il Simposio di Jackson Hole, il discorso di Powell
La Fed modifica i propri obiettivi di politica monetaria. In occasione del Simposio di Jackson Hole - quest anno tenuto, in realtà, in streaming a causa dell epidemia - la banca centrale Usa ha annunciato i risultati della revisione della propria strategia. I due obiettivi della massima occupazione e della stabilità dei prezzi, fissati per legge, sono ovviamente rimasti confermati. Il cambiamento più significativo riguarda l obiettivo della stabilità dei prezzi. La Fed ha ufficialmente adottato un average inflation targeting. Non punta più, quindi, a ottenere un inflazione del 2%, ma «un inflazione pari in media al 2% nel tempo». Questo significa, ha spiegato la stessa Fed, che «in seguito a periodi in cui l inflazione è stata persistentemente al di sotto del 2%, una politica monetaria appropriata punterà verosimilmente a ottenere un inflazione moderatamente superiore al 2%».



Le borse ai massimi storici, ma perché?

L'indice Msci World, quello che misura l'andamento delle Borse mondiali, ha toccato ieri il record storico. L'ultimo record era di febbraio. È vero che questo traguardo è stato raggiunto in gran parte grazie al contributo delle borse statunitensi (che costituiscono il 64% dell'indice stesso), ma viene da chiedersi se questo record segna che l'economia si affaccia a uscire dall'incubo coronavirus o se magari le borse non si siano un po' disconnesse dalle dinamiche reali. La realtà è che dietro questo rally c'è soprattutto la spinta delle politiche monetarie e fiscali ultra-espansive varate da governi e banche centrali di tutto il mondo.




Ospiti: Marco Valsania, Il Sole 24 Ore Ney York, Antonio Cesarano, Chief Global Strategist di Intermonte Sim
Focus economia del giorno 26/08/2020: Tutti i tavoli di crisi aperti al Mise
Dall'acciaio all'alluminio passando per gli elettrodomestici e le pellicole trasparenti, senza poi dimenticare i trasporti e l'alimentare. È un pacchetto di 120 vertenze, 40 in meno rispetto allo scorso anno, relative a situazioni di crisi quello che a settembre dovrà essere affrontato sui tavoli del ministero dello Sviluppo economico. Partite al cui esito è legato anche il futuro di circa 160mila posti di lavoro. I nomi più noti sono quelli di Embraco, ex Ilva, Air Italy, Alitalia, Betafence, Whirlpool, Embraco, Yokohama ma anche Sider Alloys ed ex Alcoa.



L'accelerata sul progetto di rete unica

Sono ormai due anni che il tema 'rete unica' tiene banco nel settore delle tlc italiane, fra accelerazioni e frenate. Già nel 2018, infatti, Tim aveva avanzato l'idea che fosse opportuno unire le forze con Open Fiber, la società partecipata al 50% da Cdp e al 50% da Enel, voluta nel 2016 dall'allora governo Renzi. L'obiettivo di un'alleanza sarebbe quello di accelerare nella creazione di una rete Ftth (Fiber to the home, ovvero con la fibra ottica che arriva fino alle case degli utenti), così da colmare il digital divide all'interno del Paese e fra l'Italia e gli altri stati, evitando la duplicazione degli investimenti. Il tema è sempre stato oggetto di trattative, anche aspre, e scontri dialettici fra le parti in causa ma da dopo la pandemia da Coronavirus si è fatto decisamente più forte l'interesse politico per questa operazione.



Le nuove regole europee sull'autotrasporto

Un passo avanti verso il miglioramento delle condizioni di lavoro degli autisti e la lotta alle pratiche sleali sul trasporto internazionale: così è stato definito da più parti il Pacchetto Mobilità approvato con votazione del Parlamento Europeo e pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea a fine luglio, grazie a una più precisa regolamentazione dei riposi, degli strumenti di vigilanza e degli spostamenti oltreconfine. Queste regole erano attese da tempo, soprattutto dagli operatori dell'Europa occidentale. Questi infatti negli anni si sono visti sottrarre sostanziose quote di mercato dalle aziende dell'Est Europa, che operano nei mercati internazionali avvantaggiate da un costo del lavoro più basso.



Ospiti: Davide Madeddu, Andrea Biondi, Il Sole 24 Ore, Pasquale Russo, segretario generale Conftrasporti-Confcommercio
Focus economia del giorno 25/08/2020: La giungla fiscale italiana
La Corte dei Conti certifica che lo stato italiano, al 31 dicembre 2019, doveva incassare 954,7 miliardi di euro di carichi pendenti dai contribuenti, di cui realisticamente ottenibili solo 79,6 (appena l'8% del totale).
Questa è una fotografia del fisco italiano, sempre più complicato e difficile per professionisti e contribuenti. Il carico da 90 lo mette la giungla delle spese fiscali, l'insieme di detrazioni, deduzioni, esenzioni, agevolazioni di vario tipo, spesso peraltro considerate inefficaci e inique. 533 voci, con un costo per l'Erario di circa 62,5 miliardi di euro in termini di minori entrate. E la pandemia ha ulteriormente complicato il quadro, spingendo nella direzione opposta: il dl agosto da solo ha introdotto 11 nuove agevolazioni fiscali, per un costo di 702 milioni, dopo che il dl rilancio ne aveva introdotte già 19.


- Il fondo da una sterlina che ha truffato Antonio Conte


È stata scoperchiata a Londra una truffa finanziaria, nella cui rete è rimasto impigliato anche la star del calcio Antonio Conte, allenatore dell'Inter. La truffa sarebbe stata operata oltremanica da un italiano, Massimo Bochicchio, tramite la Kidman Asset Management, evanescente società finanziaria con sede a Londra. La società era stata costituita un anno fa, con una sola azione da una sterlina intestata a Bachicchio. E i soldi raccolti finivano in un conto deposito di HSBC, colosso bancario inglese usato come specchietto delle allodole, in modo da far quasi credere che ci fosse la banca dietro la gestione del denaro. Ma così non era e dopo che 33,1 milioni di euro non sono stati rimborsati agli otto investitori, di cui 30 proprio all'allenatore Conte, la questione è finita al Tribunale di Londra.


OSPITI: Mario Baldassarri, economista ed ex viceministro dell Economia, oggi a capo del Centro studi Economia reale, e Simone Filippetti, Il Sole 24 Ore
Focus economia del giorno 24/08/2020: Fondo Sure per sostenere l'occupazione
Prende concretezza il sostegno europeo per l'uscita dalla crisi economica del coronavirus, almeno per quel che riguarda lo strumento Sure, che costituisce la risposta alla crisi del lavoro e che fornisce fondi agli stati per il finanziamento degli ammortizzatori sociali. La Commissione europea ha presentato proposte al Consiglio Ue per l'attivazione di un sostegno finanziario complessivo di 81,4 miliardi di euro per 15 Paesi, tra cui l'Italia, per preservare l'occupazione. Sure può fornire agli Stati membri, su richiesta degli stessi, fino a un totale di 100 miliardi di di sostegno finanziario, sotto forma di prestiti a tasso di interesse agevolato. Per l'Italia sono previsti 27,4 miliardi di euro, la quota più alta. L'8 agosto era stata presentata la richiesta formale dai ministri Gualtieri e Catalfo per l'ottenimento di 28,4 miliardi. A seguire la Spagna, che ha ottenuto 21,3 miliardi, e la Polonia, 11,2 miliardi.


- Fulmini e saette sull'agricoltura veneta


Summit in Coldiretti a Verona stamattina per la conta dei danni alle campagne dopo il violento nubifragio che si è abbattuto nel cuore della città, ma che non ha risparmiato vigneti e frutteti dell'immediata periferia. La furia del maltempo ha devastato persino le reti antigrandine, sradicando viti con grappoli pronti alla vendemmia. Nel padovano colpite sia l area della bassa che la zona dell'alta: si segnalano serre distrutte. La coda della tromba d'aria ha investito oltre a Padova anche Vicenza e Rovigo seppur in maniera minore creando disagi nei centri urbani dove si registrano alberi caduti e allagamenti lungo le strade. Frane nel bellunese in un territorio già fragile provato dalle calamità naturali. Quali sono le conseguenze di questa ondata di maltempo sull'agricoltura veneta?


OSPITI: Massimo Bordignon, Professore ordinario di Scienza delle Finanze, Direttore dell'Istituto di Economia e Finanza dell'Università Cattolica di Milano e componente dello European fiscal board, e Daniele Salvagno, Presidente Coldiretti Veneto
Focus economia del giorno 21/08/2020: Gualtieri: 'Condizioni favorevoli ad un fortissimo rimbalzo'
Il Ministro dell'Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri è intervenuto oggi pomeriggio ad una plenaria organizzata al Meeting per l'amicizia tra i popoli di Rimini. Per Gualtieri, ci sono tutte le condizioni per un fortissimo rimbalzo nel terzo trimestre. Ne parliamo con Dino Pesole, editorialista de Il Sole 24 Ore.



Sul fronte mercati ci aggiorna, un minuto dopo la chiusura di Piazza Affari, Stefania Arcudi di Radiocor: in discesa per ampia parte della seduta, le piazze europee hanno ritrovato tono nel finale, riducendo i ribassi sulla scia di una Wall Street positiva.


Ci spostiamo oltreoceano dove questa notte Joe Biden ha ufficialmente accettato la nomination democratica. Per il Presidente Trump, 'se Biden venisse eletto, sarà depressione economica'. Iniziamo a seguire da vicino la campagna per le presidenziali americane. Nostro ospite è Alessandro Fugnoli, strategist di Kairos.
Focus economia del giorno 20/08/2020: Trading online, rischi e benefici
Perché investire nel trading online? Perché la maggior parte degli investitori perde soldi? In questo viaggio attraverso il trading online ci accompagnano la coach di carriera Silvia Vianello, Vincitrice del premio Top Middle East Woman Leader Award e Vito Lops dell redazione finanza del Sole 24 Ore.



Seduta negativa
 per le borse europee, ci aggiorna Paolo Paronetto di Radiocor - Il Sole 24 Ore.


Infine riflettiamo nuovamente sulle parole pronunciate da Mario Draghi qualche giorno fa sui giovani. Cosa abbiamo capito ma soprattutto cosa si può fare in concreto? Lo chiediamo al giuslavorista ed esperto per Il Sole 24 Ore Gabriele Fava.
Focus economia del giorno 19/08/2020: Draghi mette tutti d'accordo
Le parole pronunciate ieri al Meeting di Rimini dall'ex Presidente della BCE Mario Draghi trovano piena condivisione tra le parti politiche. Draghi ha parlato di debito buono e debito "cattivo", di innovazione digitale e - soprattutto - di politiche per i giovani. Oggi, sempre al tradizione appuntamento agostano organizzato da Comunione e Liberazione, è stata la volta del Presidente dell'ISTAT Blangiardo che ha evidenziato il forte arretramento dell'occupazione nei mesi del lockdown. Da Giugno, però, è iniziata la ripresa anche se rimane preoccupante il numero delle persone scoraggiante, che tendono a non offrirsi sul mercato. Abbiamo chiesto proprio a Gian Carlo Blangiardo un commento più approfondito, assieme a Marco Gay, Presidente di Confindustria Piemonte e Amministratore Delegato Digital Magics S.p.A.


La consueta analisi dei mercati con Stefania Arcudi di Radiocor - Il Sole 24 Ore e, in conclusione, la nostra guida all'ecobonus al 110% con Saverio Fossati (Il Sole 24 Ore).
Focus economia del giorno 18/08/2020: Draghi, privare giovani del futuro è grave diseguaglianza
"Privare un giovane del futuro è una delle forme più gravi di diseguaglianza". In apertura del Meeting di Rimini l'ex presidente della Bce Mario Draghi, ha dedicato il suo intervento alle nuove generazioni le più penalizzate dagli effetti della pandemia. "Ai giovani - è il suo appello - bisogna però dare di più: i sussidi finiranno e resterà la mancanza di una qualificazione professionale, che potrà sacrificare la loro libertà di scelta e il loro reddito futuri". E "privare un giovane del futuro è una delle forme più gravi di diseguaglianza". Per questo è "imperativo e urgente un massiccio investimento di intelligenza e di risorse finanziarie in questo settore". Per un ritorno ad una crescita "che rispetti l'ambiente e che non umili la persona".
- E' morto Cesare Romiti:
Venticinque anni in Fiat al fianco di Gianni Agnelli, dove ha vissuto tappe storiche come la marcia dei quarantamila. 'Manager di Ferro', leader della linea dura antisindacale negli anni più difficili della vita in fabbrica, Cesare Romiti ha vissuto nel gruppo del Lingotto la stagione più significativa di una vita professionale intrecciata con la storia del capitalismo italiano. E' morto oggi a 97 anni.
OSPITI: Gianni Trovati, Sole 24 Ore, Paolo Bricco, Sole 24 Ore.
Focus economia del giorno 17/08/2020: Puntata speciale di Focus Economia
Nella prima parte abbiamo avuto ospite Oscar Farinetti, ideatore di Eataly, per parlare delle storie contenute nel suo libro "Serendipity" (Slow Food Editore). Cinquanta storie che raccontano come alcuni dei più grandi successi ed eccellenze in campo agroalimentare siano nati per caso.
Dalle ricette dell'insalata russa e della tarte tatin al sandwich e al babà, dai prodotti di successo internazionale come la Nutella o i corn flakes ai migliori vini del mondo (Champagne, Barolo, Amarone della Valpolicella); dalle tradizionali farinata e finocchiona al gorgonzola all'aceto balsamico.
Nella seconda parte del programma, abbiamo analizzato la delicata situazione tra Usa e Cina, gli ultimi sviluppi della crisi tra i due Paesi e le ricadute a livello internazionale.
OSPITI: Oscar Farinetti, ideatore di Eataly, Prof Michele GERACI, ex sottosegretario Sviluppo Economico- Governo Conte 1, profondo conoscitore degli Stati Uniti e della Cina.
Focus economia del giorno 14/08/2020: Vacanze e consumi ai tempi del Covid
Questa di Ferragosto è la settimana migliore dell'estate finora dal punto punto di vista turistico, ma ancora lontana dalle performance degli anni passati e del tutto insufficiente a recuperare quanto perso durante giugno e luglio. Emerge dai dati forniti da Assoturismo Confesercenti sulla base di elaborazioni di Cst e Swg. Nei 7 giorni che culminano con Ferragosto si registrano circa 30 milioni di pernottamenti nelle strutture ricettive ufficiali, il 10,8% in meno rispetto allo scorso anno. Crolla ancora di più la spesa: il budget medio per persona scende infatti del 27%.
I turisti stranieri sono quasi assenti quest'estate in Italia. La conseguenza è una mancata spesa di quasi 14 miliardi di eurosolo nei mesi di luglio-agosto e settembre, precisamente conti alla mano 13 miliardi e 734 milioni di euro tra assenze negli hotel, nei ristoranti e nei negozi. L'allarme arriva dalle categorie di Confcommercio, preoccupate per l'effetto Covid sul turismo e sulle aziende del settore. Secondo Fipe-Confcommercio per più di otto imprese su dieci (81,8% per la precisione) la stagione turistica sta andando male o molto male, e questo a causa soprattutto dell'assenza dei turisti stranieri (a lamentarne la mancanza è il 97,4%).
- Bonus Iva ai deputati:
Audizione del pesidente dell'Inps Pasquale Tridico in commissione Lavoro Alla Camera sul caso bonus Covid ai deputati.
È notizia di ieri quella che è il Cinque Stelle Marco Rizzone, 37 anni, imprenditore genovese del turismo, il terzo deputato, dopo i leghisti Dara e Murelli, che ha incassato il bonus Covid. Il gruppo M5s lo ha deferito ai probiviri chiedendo massima severità. Pugno duro della Lega sui consiglieri regionali coinvolti. Si sono dimessi e non saranno ricandidati i tre del Veneto, ha annunciato il governatore Zaia.
OSPITI: Roberto Calugi, dir gen FIPE, Federazione Italiana pubblici esercizi, Davide Colombo, Sole 24 Ore.
Focus economia del giorno 13/08/2020: Dazi: salvi 3 miliardi di cibo Made in Italy
Niente nuovi dazi sui prodotti agroalimentari Made in Italy con la decisione del presidente Usa Donald Trump di "graziare" l'Italia rispetto all'ipotesi iniziale di estendere gli aumenti tariffari anche a vino, olio e pasta. In occasione della pubblicazione della nuova lista allargata sui prodotti Ue da colpire a seguito della disputa sugli aiuti al settore aereonautico, le modifiche introdotte colpiscono maggiormente Francia e Germania, mentre risparmiano, oltre all'Italia, il Regno Unito (in negoziato bilaterale con gli Usa) e la Grecia, che è stata tolta dalla lista dei paesi colpiti da dazi sui formaggi.
- Turismo:
I turisti stranieri sono quasi assenti quest'estate in Italia. La conseguenza è una mancata spesa di quasi 14 miliardi di euro solo nei mesi di luglio-agosto e settembre, precisamente conti alla mano 13 miliardi e 734 milioni di euro tra assenze negli hotel, nei ristoranti e nei negozi. L'allarme arriva dalle categorie di Confcommercio, preoccupate per l'effetto Covid sul turismo e sulle aziende del settore. Secondo Federalberghi-Confcommercio, le presenze negli hotel a 5 stelle sono quasi l'80% in meno. A mancare all'appello sono in particolare proprio i turisti stranieri (-91,2%) che per le strutture di alta gamma costituiscono la componente principale della domanda. I principali habitués degli alberghi di lusso provengono infatti da Stati Uniti, Giappone, Russia, Australia, Brasile e Cina.
OSPITI: Massimiliano Giansanti, pres Confagricoltura, Sandro Boscaini, pres Federvini, Barbara Casillo, direttore Confindustria Alberghi.
Focus economia del giorno 12/08/2020: Pensioni, fuga da quota 100
Secondo dati raccolti dal Sole 24ore la possibilità di andare in pensione anticipata con la cosiddetta quota 100, non piace più agli italiani. A giugno meno di un terzo delle domande rispetto all'anno scorso.
Si tratta del minimo assoluto.
La somma di 62 anni di età e 38 di contributi, quota 100, con relative decurtazione però sull'ammontare complessivo dell'assegno pensionistico a fronte di una quiescenza anticipata, potrebbe oggi generare incertezze, percezione di un calo di reddito a fronte di una fase in ci si naviga a vista. Le domande sono state 47.810. Le minori richieste farebbero risparmiare all'Inps circa 3 miliardi, secondo le proiezioni dell'ufficio studi della Cgil.
- Aperture sì, no, forse:
Nel Dl agosto che resterà valido fino al 7 settembre 2020, prorogate le misure precauzionali ormai in vigore da mesi: distanziamento sociale di almeno un metro, lavaggio delle mani, divieto di assembramento etc.
Confermato il divieto di ingresso in Italia per chi arriva da una serie di Paesi.
Ancora lontana la riapertura totale degli stadi, mentre a partire dal 1 settembre sarà consentita la partecipazione del pubblico a singoli eventi sportivi di minore entità, che non superino il numero massimo di 1000 spettatori per gli stadi all'aperto e di 200 spettatori per impianti sportivi al chiuso, il tutto ovviamente solo negli impianti sportivi dove sia possibile assicurare la prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere, con adeguati volumi e ricambi d aria, nel rispetto del distanziamento interpersonale, sia frontalmente che lateralmente, di almeno 1 metro con obbligo di misurazione della temperatura all'accesso e utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie. Questo l'indirizzo di massima, saranno poi ovviamente le regioni a valutare la necessità di specifici protocolli di sicurezza.
- Scadenze fiscali:
Le proroghe concesse dal Governo, a seguito dell'emergenza Covid-19, costituiscono un ginepraio difficilmente comprensibile, che mette a rischio la corretta individuazione delle scadenze.
Per i contribuenti Isa e soggetti "collegati", scade giovedì 20 agosto il termine per versare il saldo delle imposte sui redditi, dell'Irap e dei contributi per il 2019 e la prima rata di acconto per il 2020, con lo 0,40% in più. Questa scadenza riguarda i contribuenti Isa che non hanno eseguito i pagamenti entro il 20 luglio 2020, a seguito della mini proroga disposta dal decreto del Presidenza del consiglio dei ministri del 27 giugno 2020, che ha differito al 20 luglio i versamenti in scadenza il 30 giugno, e, di conseguenza, la scadenza del 30 luglio, con lo 0,40% in più, si è allungata al 20 agosto.
- Gb: prima recessione dal 2008:
Regno Unito maglia nera d'Europa nel secondo trimestre dell'anno. Il Pil, salito a giugno dell'8,7%, è sceso del 20,4% nell'intero periodo, evidenziando comunque un calo inferiore alle stime degli analisti (-20,5%). Su base annua l'arretramento è stato del 21,7%, anche se gli analisti si aspettavano di peggio (-22,4%). Con i dati del Pil del secondo trimestre che ha segnato un calo del 20,4% sull'onda delle misure di lockdown per contrastare l'epidemia di coronavirus il Regno Unito è entrato ufficialmente in recessione . E' la flessione trimestrale più forte da quando il governo ha cominciato a raccogliere questi dati in modo sistematico nel 1955.
OSPITI: Davide Colombo, Sole 24 Ore, Avv. Valerio Vallefuoco, esperto Sole 24 Ore, Giovanni Parente, Sole 24 Ore, Nicol degli Innocenti, Sole 24 Ore Londra.
Focus economia del giorno 11/08/2020: Le banche italiane e gli italiani
In Italia poco più di 1 cliente su 5 (il 20,3%) assegna una valutazione compresa tra 7 e 10 decimi quando si parla di credere nella propria banca: un livello leggermente inferiore a quanto registrato prima della diffusione dell'epidemia (24,5%) Lo rivela un sondaggio condotto da Kearney con l'ausilio di Swg su un campione di oltre 1500 soggetti bancarizzati tra i 25 e 64 anni, che mostra come solo 1 italiano su 4 abbia in fondo ridotto il proprio livello di fiducia nella banca.
- Debutta la filiera tutta made in Italy per produrre mascherine:
Inaugurato ieri, 10 agosto, il nuovo stabilimento della Chiros a Fossalta di Portogruaro (Venezia). Grazie a nuovi macchinari, l'impianto è stato riconvertito per la produzione automatizzata di mascherine chirurgiche di tipo 2 al servizio delle necessità nazionali. Saranno realizzati mediamente 10 milioni di pezzi al mese grazie ad un nuovo macchinario della Ima di Ozzano Emilia in grado di realizzare 400 mascherine al minuto in tessuto non tessuto. Inoltre, sarà centrato l'obiettivo di un costo inferiore ai 50 centesimi, come indicato dal commissario straordinario Domenico Arcuri.
Da settembre 11 milioni di mascherine al giorno verranno fornite alle scuole italiane.
Un investimento cui si è giunti grazie al fattivo supporto di Confindustria Alto Adriatico, in particolare del Presidente, Michelangelo Agrusti.
- Caos in Bielorussia:
Il presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko ha vinto le elezioni presidenziali di domenica con l'80,23% dei voti. Congratulazioni per la vittoria dalla Cina e dal pres russo Putin. Immediate le proteste contro il risultato delle elezioni: nella seconda notte di scontri, un manifestante è stato ucciso e oltre 2mila le persone arrestate solo nell'ultima giornata.
OSPITI: Marco Ferrando, Sole 24 Ore, Marco Giorgino, Docente Financial Risk Management al Politecnico di Milano, Barbara Ganz, Sole 24 Ore, Antonella Scott, Sole 24 Ore.
Focus economia del giorno 10/08/2020: Decreto agosto, c'è l'intesa su licenziamenti e Cig
L'intesa sembra finalmente arrivata riguardo al blocco dei licenziamenti. Come confermato dal ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, se non ci saranno ulteriori ribaltoni, la soluzione dovrebbe essere un giusto compromesso. Il Movimento 5 Stelle chiedeva una proroga fino al 31 dicembre 2020, il Pd la anticipava al 15 ottobre.
I licenziamenti per "giustificato motivo oggettivo" sono bloccati dal 17 marzo del 2020 e la sospensione dovrebbe adesso essere prorogata al 15 novembre, un mese in più rispetto alla data contenuta nella bozza, con alcune limitazioni.
Ora, le aziende che hanno a disposizione ancora una parte delle 18 settimane di cassa integrazione non potranno licenziare. Quelle che invece le 18 settimane le hanno esaurite, sì.
- Dl Agosto, nuovo stop per 8 milioni di cartelle ma 6 debitori su 10 versano lo stesso:
Sospensione prorogata fino al 15 ottobre, in pratica un mese e mezzo in più rispetto alla scadenza del 31 agosto che era stata fissata dal decreto Rilancio.
Un mese e mezzo in più destinato a far lievitare ulteriormente il numero di cartelle in stand by rispetto alle precedenti stime di 6,7 milioni. In questo modo si dovrebbe sfondare il muro degli 8 mln di cartelle.
La proroga è un'arma a doppio taglio perchè tutti i pagamenti rinviati andranno poi recuperati in strettissimo tempo in forma ultraconcentrata entro metà novembre.
- Guerra Usa-Cina in scena su TikTok:
Dopo averlo per giorni minacciato, il presidente americano Donald Trump ha firmato un decreto che vieta le transazioni con i proprietari cinesi delle app TikTok e WeChat e che spinge così di fatto la cinese ByteDance a vendere la partecipazione nelle operazioni di TikTok negli Usa. "Ogni società che continuerà a fare affari con TikTok fra 45 giorni - ha detto Trump - sarà soggetta a sanzioni". Prima della firma del presidente Usa, il Senato Usa aveva approvato all'unanimità la legge che vieta l'uso dell'app cinese Tik Tok ai dispositivi di tutti i dipendenti federali.
OSPITI: Avv. Giampiero Falasca, esperto di lavoro, firma de Il Sole 24 Ore, Giovanni Parente, Sole 24 Ore, Enrico Pagliarini, Radio

I commenti sono chiusi.