Fiabe in Carrozza


Tags (categorie): Ragazzi, Società, Cultura
[ Aggiungi la tua categoria (tag) ]

Fiabe sonore cucite a mano, alla ricerca delle storie che sin dalla notte dei tempi hanno incantato l’infanzia di tutto il mondo.
Autore: Filippo Carrozzo
Ultimo episodio: 25/03/20 0:08
Aggiornamento: 31/03/20 4:11 (Aggiorna adesso)
Cenerentola - Charles Perrault
Cenerentola - Charles Perrault

Cenerentola, o Cenerella, è una fiaba popolare originatasi probabilmente dalla storia di Rodopi citata da fonti greche come fiaba dell'antico Egitto e che rappresenta la versione più antica conosciuta.
Narrata in centinaia di versioni in gran parte del mondo, è parte dell'eredità culturale di numerosi popoli. In Occidente le versioni più note sono quelle di Giambattista Basile (La gatta Cenerentola), scritta in napoletano e antecedente alle versioni di Charles Perrault e dei fratelli Grimm; tra le versioni tipiche moderne si deve indicare anche quella narrata nel celebre omonimo film d'animazione di Walt Disney del 1950.

Questo racconto, invece di una morale, ne ha due.

Prima morale: la bellezza, per le donne in ispecie, è un gran tesoro; ma c'è un tesoro che vale anche di più, ed è la grazia, la modestia e le buone maniere.

Con queste doti Cenerentola arrivò a diventar Regina.

Altra morale: grazia, spirito, coraggio, modestia, nobiltà di sangue, buon senso, tutte bellissime cose; ma che giovano questi doni della Provvidenza, se non si trova un compare o una comare, oppure, come si dice oggi, un buon diavolo che ci porti?

Senza l'aiuto della Comare, che cosa avrebb'ella fatto quella buona e brava figliuola di Cenerentola?

#fiabeincarrozza
#iorestoacasa
#rodemicrophone
#cenerentola
#fiabe
#waltdisney

Ascolta le altre fiabe
? https:/ / gopod.me/ fiabeincarrozza
Il dono dei magi - O.Henry
Il dono dei Magi di O.Henry
testo e drammaturgia Bruno Stori
Il serpente dalle sette teste - Angelini
Il Serpente dalle sette teste - Angelini

Dal libro raccontami una storia, fiabe e racconti di Locorotondo / Dino Angelini Edizioni di Pagina

Informatrice: Pasqua Lorusso, a lei narrata da suo nonno Lorusso Angelo

#fiabeincarrozza
#iorestoacasa
#rodemicrophone
#ilserpentedallesetteteste
#fiabe
#calvino

Ascolta le altre fiabe
? https:/ / gopod.me/ fiabeincarrozza
La ragazza colomba - Calvino
La ragazza colomba - Calvino

Da Dammi lu velu!, Palermo (Pitrè)

La ragazza-cigno o ragazza-colomba cui l'eroe porta via le vesti da uccello costringendola a restare donna è un motivo di diffusione mondiale, e spesso si combina col motivo del servitore d'un mago che deve salire sulla montagna delle pietre preziose.
La Serpe Pippina - Calvino
IMPORTANTE! Dovete restare a casa! Ve lo dico da fratello maggiore, da amico, da essere umano. Per tutti quelli che in questo momento stanno lottando e lottano anche per noi! Vi prego, restate a casa!

La Serpe Pippina - Calvino
Da Burdilluni, Palermo, raccontata in origine da Agatuzza Messia (Pitrè)

#fiabeincarrozza
#iorestoacasa
#rodemicrophone
#laserpepippina
#fiabe
#calvino
Ari-ari, ciuco mio, butta danari! - Calvino
Ari-ari, ciuco mio, butta danari!

Da Lu cuntu de lu Nanni Orcu, contado di Maglie (Terra d'Otranto) (Pellizzari). È una delle più gaie versioni italiane di questo diffusissimo racconto (Il Cunto dell'Huerco, il primo del Pentamerone) col suo sapore di fame, d'inganni d'osteria, di beghe famigliari.
Le fiabe dei doni magici (di solito tre, due dei quali sono una tovaglia che imbandisce pranzi e un ciuchino >) sono diffuse sia in Europa che in Asia. Possiamo classificarle a seconda del metodo con cui, dopo il rapimento, si torna in loro possesso: o con un bastone che picchia da solo o con uno strumento musicale che fa ballare tutti quanti o con dei fichi fatati che fanno crescere le corna - o la coda, o il naso - alla principessa trafugatrice dei doni, e altri fichi fatati che la risanano. (da Fiabe Italiane - I.Calvino)
La prima spada e l'ultima scopa - Calvino
La prima spada e l'ultima scopa - Calvino

Da Cunto d'le duie mercante, Napoli. Pubblicato da Vincenzo della Sala, in Giambattista Basile a.1 (1883) La ragazza che si finge uomo è un motivo fiabesco molto diffuso nell'Italia centrale e meridionale. Questa versione napoletana (che ho ampliato e intrapolato con le altre) si ricollega al cunto della Serva d'aglie di BASILE (III,6) sia per l'ambiente borgherse sia per il fatto che l'aver solo figlie femmine è sentito come un disonore. (da Fiabe Italiane - I.Calvino)
L'Intrepido soldatino di stagno - Andersen
L'Intrepido soldatino di stagno - Andersen

Il soldatino di stagno (Den standhaftige tinsoldat) è una fiaba di Hans Christian Andersen. È nota anche come Il coraggioso soldatino di stagno, Il tenace soldatino di stagno, Il coraggioso soldatino di piombo e con altri titoli analoghi. Fu pubblicata per la prima volta nel 1838, nel quarto volume di Eventyr, Fortalte for Børn.
Il Gatto con gli stivali - Perrault
Il Gatto con gli stivali

È una fiaba popolare europea. La più antica attestazione scritta della storia risale a Giovanni Francesco Straparola, che la incluse nelle sue Piacevoli notti (pubblicate a partire dal 1550) con il titolo di Costantino Fortunato; è incerto se Straparola abbia inventato la fiaba o abbia semplicemente trascritto un racconto della tradizione orale. Un secolo più tardi, vide la luce la versione di Giambattista Basile.
Tremotino - Grimm
Tremotino - Grimm

Tremotino è il protagonista di una fiaba originariamente apparsa in Germania (dove il personaggio è chiamato Rumpelstilzchen). La fiaba fu raccolta dai Fratelli Grimm, che la pubblicarono per la prima volta nell'edizione del 1812 delle Fiabe del focolare. Fu successivamente riveduta fino alla versione definitiva pubblicata nel 1857.
I Musicanti di Brema - Grimm
I Musicanti di Brema - Grimm

Un asino, un cane, un gatto e un gallo, vissuti in quattro diverse fattorie, sono stati sempre trattati male dai loro padroni, che, una volta invecchiati, volevano sbarazzarsi di loro. Decidono allora di abbandonare il proprio territorio e fuggire. Dopo essersi incontrati, decidono di andare insieme a Brema, in Germania, per vivere senza padroni e provare a diventare musicisti nella banda della città.
Il Nano Giallo
Andrew Lang, squisito uomo di lettere, importante studioso di folklore, ha raccolto e pubblicato fiabe in una fortunatissima serie di volumi intitolati ai vari colori: azzurro, cremisi, violetto, rosa, giallo verde. Una dozzina in tutto, che insieme formano una tra le più belle e complete raccolte da mettere in mano a un bambino.
In realtà, precisava Andrew Lang, il suo intervento si era limitato alla ricerca delle fiabe che sin dalla notte dei tempi avevano incantato l’infanzia di tutto il mondo.

Il Nano Giallo - Lang
Libro Blu (1889)
Raccontata da Filippo Carrozzo
Adapa - L'occasione perduta
L'occasione perduta - Adapa
Raccontata da Filippo Carrozzo
La vecchia casa - Andersen
Quando è iniziato questo viaggio incredibile, il libro di Andersen è stato il primo libro di fiabe che ho letto. Ne rimasi parecchio impressionato perché non ricordavo cosa fossero le fiabe. "Le scarpette rosse", ricordo, fu la mia prima in assoluto. Volevo un libro da tenere sul comodino e leggere per addormentarmi e invece furono quelle, per me, notti insonni e piene di incubi.

La Vecchia Casa - Andersen
Raccontata da Filippo Carrozzo
L'Anello del Re - Malva Than
Ora che hai ascoltato questa storia, siediti per un momento in silenzio.

"Anche questo passerà".

Pensa ai momenti di gioia e vittoria nella tua vita. Pensa ai momenti di sofferenza e sconfitta. Sono permanenti? Tutti sono venuti e se ne sono andati. La vita semplicemente passa. Tutto ciò che ha un inizio ha anche una fine. Il sole sorge e poi tramonta. Un fiore sboccia e poi appassisce. Noi stessi nasciamo, cresciamo e moriamo. Possiamo gioire o disperarci per questo, ma la fine delle cose è nella natura stessa delle cose. La legge del cambiamento è l'unica realtà che non cambia mai. Quando riusciamo ad accettare davvero questa realtà, non consideriamo più le nostre perdite come una sfortuna squisitamente nostra, perché l'evento con cui stiamo facendo i conti è solo una delle tante manifestazioni di quest'unica realtà universale.

Sei sopravvissuto alle difficoltà, contrattempi, sconfitte e sofferenze. Tutto è passato. Anche i problemi del presente passeranno, perché nulla rimane per sempre. Tu sei semplicemente uno spettatore del cambiamento. Sperimentalo, comprendilo, e goditi il momento presente!

Raccontata da Filippo Carrozzo
Rosaspina - La bella addormentata - Grimm
Il motivo centrale di Rosaspina risale a un'epoca molto antica, ebbe una grande diffusione e le differenti versioni conosciute contengono poche varianti. È stupefacente constatare come una fiaba possa sopravvivere molti secoli pressoché invariata. Ciò si spiega meglio col fatto ch'essa riflette una struttura psicologica umana basilare e quindi universale. Anche se una fiaba emigra e in una certa misura si adatta al paese nel quale si radica, il motivo fondamentale resta intatto perché esprime un processo comune a tutti gli esseri umani. Temi come quello della ricerca e della liberazione della principessa, o come quello di una figura femminile che scompare o muore per rinascere e riapparire, si trovano nei miti e nelle fiabe, nelle leggende e in un gran numero di sogni individuali.

Raccontata da Filippo Carrozzo
Il Ginepro - Grimm
E il ginepro cominciò a muoversi, e i rami si scostavano
e poi si riunivan di nuovo, come quando uno si rallegra
e fa così con le mani - Jacob e Wilhelm Grimm, il ginepro

È anche di questo che parlano le fiabe, di quella possibilità e del modo di superare la paura che può provocare, trasformandola in un racconto del terrore che spurga e purifica un cuore o una testa troppo gonfi: mia madre mi ha ucciso, mio padre mi ha mangiato, ma io ho raccontato questa storia e sono tornato in vita.

Cip cip, che bell'uccello ha cantato!

Il ginepro è una pianta della famiglia delle Cupressaceae, ha foglie piccole e appuntite, fiorisce a marzo e le sue bacche possono essere raccolte in autunno. È un albero con una storia millenaria, compare persino nel vecchio testamento come "luogo" nel quale il piccolo Gesù, assieme a Maria e Giuseppe, trova un riparo e un nascondiglio durante la fuga in Egitto. Anche gli sciamani siberiani lo considerano sacro.

Nel 1990 uscì un film dal titolo The Juniper Tree della regista americana, oggi scomparsa, Nietzchka Keene; il film girato in Islanda, aveva come protagonista una giovanissima Bjork;
era ispirato alla fiaba dei Grimm.

Raccontata da Filippo Carrozzo
Il Brutto Anatroccolo
La storia del brutto anatroccolo, piccolo cigno nato – per errore – in una comunità di anatre, è una fiaba capace di evocare significati profondi. Nella rilettura di Clarissa Pinkola Estés, lo sfortunato protagonista diviene simbolo delle sofferenze legate alla costruzione di una sana immagine di sé, alle relazioni, alle tante forme di dipendenza declinata al femminile.

Versione de "Il Brutto Anatroccolo" di Clarissa Pinkola Estés
da "Donne che corrono coi lupi" ed. Frassinelli

Raccontata da Filippo Carrozzo
Vassilissa la Bella
Nella fiaba "Vassilissa la bella", raccolta da A. N. Afanas'ev, il padre mercante, rimasto vedovo, si risposa con una vedova, avente già due figlie, per trovare una madre alla sua unica figlia di otto anni, Vassilissa ...

Versione di "Vassilissa la bella" di Clarissa Pinkola Estés
da "Donne che corrono coi lupi" ed. Frassinelli

Raccontata da Filippo Carrozzo
I tre Tigli - Leggende e Fiabe - Hermann Hesse
Leggende e fiabe di Hermann Hesse scritto tra il 1900 e il 1933.

È un libro che cerca di documentare i tentativi di Hesse nello sperimentare il genere fiabesco e nel trasformare la propria vita in quella di un artista di fiabe. Ebbe un insuccesso perché non riuscì mai a raggiungere l'ideale che desiderava; eppure le sue fiabe divennero famose a causa di questo suo insuccesso.

Raccontata da Filippo Carrozzo
Biancaneve - Grimm
Biancaneve, nota anche come "Biancaneve e i sette nani" (titolo tedesco: Schneewittchen), è una fiaba popolare europea. La versione attualmente conosciuta è quella scritta dai fratelli Jacob e Wilhelm Grimm in una prima edizione nel 1812, pubblicata nella raccolta Kinder- und Hausmärchen (Fiabe dei bambini e del focolare), evidentemente ispirata a molti aspetti del folclore popolare, del quale i due fratelli erano profondi studiosi. La città di Lohr in Bassa Franconia sostiene che Schneewittchen sia nata in loco.

Raccontata da Filippo Carrozzo
Il Poeta - Leggende e Fiabe - Hermann Hesse
Leggende e fiabe di Hermann Hesse scritto tra il 1900 e il 1933.

È un libro che cerca di documentare i tentativi di Hesse nello sperimentare il genere fiabesco e nel trasformare la propria vita in quella di un artista di fiabe. Ebbe un insuccesso perché non riuscì mai a raggiungere l'ideale che desiderava; eppure le sue fiabe divennero famose a causa di questo suo insuccesso.

Raccontata da Filippo Carrozzo
Il Nano - Leggende e Fiabe - Hermann Hesse
Leggende e fiabe di Hermann Hesse scritto tra il 1900 e il 1933.

È un libro che cerca di documentare i tentativi di Hesse nello sperimentare il genere fiabesco e nel trasformare la propria vita in quella di un artista di fiabe. Ebbe un insuccesso perché non riuscì mai a raggiungere l'ideale che desiderava; eppure le sue fiabe divennero famose a causa di questo suo insuccesso.

Raccontata da Filippo Carrozzo
Bella Fronte - Fiabe Italiane - Italo Calvino
Da Biela Fronte, Rovigo d'Istria

Il morto riconoscente è motivo di diverse leggende medievali, tra le quali l'Historie de Jean de Calais, che è entrata a far parte della tradizione narrativa di molti paesi di mare arricchendosi delle
traversie in mezzo ai turchi, immancabili nei racconti marinareschi adriatici

Raccontata da Filippo Carrozzo
Il Gobbo Tabagnino - Fiabe Italiane - Italo Calvino
* Buon Compleanno Fiabe in Carrozza *

Da La fola del Gob Tabagnein, Bologna (Coronedi-Berti)
Diffusa in tutta Italia (come del resto in tutta Europa, specialmente nel Nord), questa fiaba dei furti successivi in casa dell'Orco riprende il tema del Corvetto del Pentamerone. Ma la tradizione popolare è più ricca e ingegnosa di quanto non appaia nella versione di Basile, e si sbizzarisce nelle astuzie per superare le prove.

Raccontata da Filippo Carrozzo
L'Uccell bel verde - Fiabe Italiane - Italo Calvino
Da L'uccellino che parla, Firenze; e da altre versioni (Imbriani). Per questa fiaba così diffusa in tutta Italia ho integrato la versione dell'Imbriani con particolari tratti da molte altre versioni, in modo da darne un testo il più ricco possibile. La fiaba esiste in tutta Europa e anche nell'Asia occidentale (vedi molto simile alla nostra tradizione, l'ultimo racconto della versione Galland delle Mille e una notte: Historie de deux soeurs jalouses de leur cadette). La prima versione letteraria è la novella di Ancillotto re di Provino in straparola, assai simile alla tradizione orale come è giunta a noi. Il Gozzi ne fece una delle sue fiabe teatrali più infarcite di polemica adattandone la trama a continuazione dell'Amore delle tre melarance.

Raccontata da Filippo Carrozzo
Il Principe Canarino - Fiabe Italiane - Italo Calvino
Da 'L canarin, Torino (pubblicata da Giuseppe Rua in "Archivio per lo studio delle tradizioni popolari", VI 1887 - 401.) Questa fiaba torinese, con la sua pateticità da ballata, svolge un motivo di tradizione medievale anche letteraria. (Il lai di Maria di Francia, Yonec, è però molto diverso: la storia di un adulterio.) Di mio ci ho messo: il vestito giallo e le uose del principe; la descrizione della metamorfosi col frullo d'ala; le notizie delle masche che hanno girato il mondo; e qualche malizia stilistica. In Italia, da una probabile tradizione rinascimentale, giunse al BASILE che ne trasse il bellissimo Cunto del principe Verdeprato. Ma la versione letteraria più popolare forse anche da noi fu quella di Madame D'Aulnoy, L'oiseau bleu (1702). Italo Calvino da Fiabe Italiane, Mondadori.

Raccontata da Filippo Carrozzo
Cudicchio e la pecora zoppa
Tra tutte le fiabe non poteva mancare quella di "Cudicchio" che m'ha fatto compagnia in questi anni fra le piazze e i teatri. Oggi ho provato a raccontarla così ? mod. "friggi e mangia"
sempre di rado, se mi rado. Tratto da "Fiabe e racconti di Locorotondo" di Dino Angelini
Il Mortaio
"La fiaba del Mortaio"

L'entusiasmo dei bambini è sempre contagioso; così ho pensato di raccontarvi un'altra fiaba e stavolta con un'eroina molto intelligente !! ?

Ancora ? mod. "friggi e mangia" (fry and eat), sempre di rado, se mi rado.
Tratto da "Fiabe e racconti di Locorotondo" di Dino Angelini.
Barbablù - Fiaba - Carlo Lorenzini
Barbablu è una fiaba trascritta da Charles Perrault nel XVII secolo che fece la sua prima apparizione nella raccolta Histoires ou contes du temps passé, nella precedente versione manoscritta intitolata I racconti di Mamma Oca, nel 1697.

Benché la versione di Perrault avesse un tono evidentemente pedagogico che ammoniva i lettori soprattutto a non lasciarsi guidare dalla smodata curiosità, la vicenda del sanguinario uxoricida nell'immaginario collettivo finì per essere presto associata all'idea del serial killer, al punto che quello di Barbablù divenne il soprannome affibbiato ad alcuni reali assassini seriali, come per esempio Henri Landru.

Barbablù - Charles Perrault
traduzione di Carlo Lorenzini da "I racconti delle fate"
Raccontata da Filippo Carrozzo
Medley, voci caratteri fiabe
Ecco un piccolissimo Medley cucito con le voci di vari personaggi che son saltati fuori dalle Fiabe! Spero vi piaccia! ? ????
"Spaccare lo specchio dell'esistente, vedere con occhi tridimensionali l'esistente, senza veli e cateratte, e andare da un'altra parte" cit. Antonio Moresco

Voce Narrante di Filippo Carrozzo
JON e la TROLLESSA - Fiabe Islandesi - ed. Iperborea
Jon e la Trollessa
(Fiabe Islandesi, Ed. Iperborea, Trad. Silvia Cosimini).

Raccontata da Filippo Carrozzo
Musiche: Lorenzo Tempesti - www.suonimusicaidee.it
Cappuccetto Rosso - Fiaba - Grimm
Cappuccetto Rosso,
(Fiabe, Grimm, ed. Einaudi).

Raccontata da Filippo Carrozzo
L'anello Magico - Fiabe Italiane - Italo Calvino
Da L'anello, del Trentino (pubblicata in tedesco da SCHNELLER).
Molti motivi della tradizione (che è d'origine asiatica) sono qui intessuti con un'aria d'improvvisazione, come cercando di supplire all'andatura un po' disordinata con un indugio su clausole moraleggianti. Italo Calvino

Voce Narrante: Filippo Carrozzo
Il braccio di morto - Fiabe Italiane - Italo Calvino
Da Il braccio di morto, del Trentino, fiaba macabra montanara (Italo Calvino, Fiabe Italiane)

Raccontata da Filippo Carrozzo
Musiche: Lorenzo Tempesti - www.suonimusicaidee.it /
Grafica di Linda Aquaro
Gràttula Beddàttula - Fiabe Italiane - Italo Calvino
Da Gràttula Beddàttula, Palermo, in origine raccontata da Agatuzza Messia di settant'anni, tessitrice (PITRÈ, Fiabe, novelle e racconti siciliani). Di tutte le varianti italiane della famosa Cenerentola, la più colorata e mediterranea è questa fiaba dei datteri. Non v'è traccia del patetico moralismo della sorella reietta come in PERRAULT e in GRIMM, ma tutto diventa un puro gioco di fantasiose meraviglie. (I.Calvino, Fiabe Italiane)

Raccontata da Filippo Carrozzo
Musiche: Lorenzo Tempesti - www.suonimusicaidee.it /
Shostakovich - Jazz Suite n.2 Valzer 2
Grafica di Linda Aquaro

I commenti sono chiusi