24 Mattino - Le interviste


Tags (categorie): Politica
[ Aggiungi la tua categoria (tag) ]

24 Mattino, con la conduzione di Simone Spetia, è informazione, analisi e approfondimento nel prime time del mattino, con la lettura dei quotidiani, le analisi, le interviste ai principali protagonisti della politica, dell'attualità, dell'economia. Ogni giorno alle 8.15 il commento ai fatti in primo piano in compagnia di Paolo Mieli. Chiarezza, per districarsi al meglio in un mondo complesso. Obiettività, presentando un giusto confronto tra opinioni e tra punti di vista diversi, ma tenendo come bussola la realtà dei fatti. Serietà, senza rinunciare a una buona dose di ironia.

Autore: Radio 24
Ultimo episodio: 15/01/21 8:20
Aggiornamento: 16/01/21 0:11 (Aggiorna adesso)
Quali orizzonti apre la crisi?
In apertura di terza parte, la lente d'ingrandimento sull'attualità e la politica in compagnia del nostro Paolo Mieli.


La crisi politica è realtà, dopo la rottura di Renzi il premier Conte è salito al Quirinale per informare il presidente della Repubblica Mattarella. Quasi certo il passaggio in Parlamento per vedere se il premer ha ancora i numeri per governare. Intanto il Movimento 5 Stelle fa quadrato intorno a Conte e anche il Partito Democratico non intende abbandonare il presidente del Consiglio. Ne parliamo prima con Giancarlo Cancelleri, vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ed esponente del Movimento 5 Stelle e poi con Lina Palmerini, analista politica de Il Sole 24 ORE. 
Showdown Renzi, il giorno dopo
In apertura di terza parte, la lente d'ingrandimento sull'attualità e la politica in compagnia del nostro Paolo Mieli.


Il Recovery Plan italiano ora è nero su bianco, approvato dal Consiglio dei Ministri, il piano di Rilancio e Resilienza del nostro paese ora sarà analizzato con le parti sociali e poi approderà in Parlamento. Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura sono i 4 pilastri su cui si basa, ce lo presenta Enzo Amendola, Ministro degli affari europei. 


Lo showdown di Renzi di ieri segna un nuovo capitolo di questa lunga crisi politica. Ed ora? Quali saranno i nuovi passaggi formali per uscire dal tunnel in cui si è infilata la maggioranza di governo? E se all'orizzonte ci fossero davvero nuove elezioni? Lo chiediamo a Alessandra Ghisleri, direttrice Euromedia Reserch. 
Crisi di governo, arrivano i responsabili
In apertura di terza parte, la lente d'ingrandimento sull'attualità e la politica in compagnia del nostro Paolo Mieli.


La crisi di governo è ancora tutta da scrivere ma c'è chi scommette che in soccorso del premier Conte sono pronti ad arrivare i cosiddetti "Responsabili", una serie di deputati e senatori battitori liberi che potrebbero sopperire all'uscita dalla maggioranza di Italia Viva. Sarà così? Lo chiediamo a Clemente Mastella, sindaco di Benevento e promotore di un'iniziativa politica di raccolta di "responsabili". 


La fase 1 della campagna vaccinale prosegue, sono oltre 730 mila le persone vaccinate in Italia, numeri buoni se confrontati con il resto d'Europa. Ieri, poi, è arrivato il primo carico di vaccino Moderna, che andrà alle regioni più virtuose, quelle in grado di poter provvedere ad una numerosa somministrazione in breve tempo. Tutti i dubbi sui vaccini emersi in queste giornate li dissipiamo con Nicola Magrini, direttore Aifa - Agenzia Italiana del Farmaco. 
Trump bannato: censura o necessità?
In apertura di terza parte, la lente d'ingrandimento sull'attualità e la politica in compagnia del nostro Paolo Mieli.
La sospensione dell’account di Donald Trump effettuata da Twitter sta facendo discutere. È un atto di censura o un intervento tardivo da parte dei social network, a fronte di una situazione già degradata da tempo? E perché si agisce così con il presidente americano e non con altri leader mondiali? Si dice: sono piattaforme private, decidono loro quali sono le regole di comportamento. Ma è vero anche che sono i luoghi - non più fisici, ma molto più importanti di quelli fisici - nei quali si forma la nostra opinione, i nostri spazi di discussione pubblica. Una matassa difficile da districare. Proviamo a farlo con Luciano Floridi, filosofo, professore ordinario di filosofia ed etica dell'informazione presso l'Oxford Internet Institute dell'Università di Oxford, dove è direttore del Digital Ethics Lab e Luigi Curini, professore di Scienze Politiche Università degli Studi di Milano, per quanto possibile, partendo da una domanda abbastanza semplice: il caso Trump è censura o stato di necessità?
Tra crisi politica e terza ondata
Mentre si annuncia in arrivo una possibile terza ondata di covid, aggravata dalle varianti inglesi e sudafricana, la maggioranza di Governo da settimane è alla ricerca della stabilità perduta.
Ne parliamo con Federico D'Incà, ministro per i Rapporti con il Parlamento e subito dopo con Stefania Salmaso, epidemiologa, dal 2004 al 2015 ha diretto il Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell'istituto superiore di sanità.
Governo in attesa
Maggioranza di Governo ancora alle prese con le trattative sul Recovery plan. L'ex premier Renzi, leader di Italia viva assicura che la legislatura andrà avanti ma i dubbi restano. Ne parliamo con Teresa Bellanova, ministra delle politiche agricole, alimentari e forestali.


L'assalto a Capitol Hill a Washington da parte dei sostenitori del presidente uscente Trump ha causato la morte di 4 persone e l'arresto di 52 "invasori". Il mondo stupito si interroga ora sulla transizione presidenziale che porterà alla Casa bianca Joe Biden.
Ne parliamo con Adolfo Urso, vicepresidente Copasir (Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica) e Rossella Borri, ricercatrice presso l'Università di Siena, autrice del libro La destra radicale tra legittimità e identità, mimemis editore.
Verso la fine del governo Conte II
In apertura di terza parte ritroviamo il consueto appuntamento con la lente d'ingrandimento sull'attualità e la politica di Paolo Mieli.


Il governo Conte II ha i giorni contati: il pressing di Italia Viva sempre più forte sembra aver portato all'apertura ufficiale della crisi politica. I partiti cercano una soluzione: un terzo governo con a capo Conte? Un cambio di Premier? Le elezioni? Quale sarà la strada che intraprenderà la politica italiana in questo momento così delicato del nostro paese in piena pandemia e con la campagna di vaccinazione alle porte? Lo chiediamo a Graziano Delrio, capogruppo del Partito Democratico alla Camera dei deputati.


Il piano vaccinazioni in Italia continua a rilento: al momento sono poco più di 250 mila le prime dosi di vaccino somministrate principalmente a operatori sanitari, ospiti e personale delle RSA. Perchè stiamo procedendo così a rilento? Il piano di vaccinazioni di massa quando sarà pronto? Ne parliamo con Alberto Villani, presidente della Società italiana di pediatria ed esperto del comitato.
Come e quando torneremo a viaggiare?
In questo periodo di difficile convivenza con il Covid-19 una delle mancanze maggiori è sicuramente la possibilità di viaggiare. Come ci dovremo comportare nei prossimi mesi in questi termini? Parliamo di come gli aeroporti stanno affrontando questo periodo con Sergio Colella, Presidente Europa di SITA, Air transport communications and information technology. Sentiamo anche il punto di vista degli albergatori con Corrado Neyroz, proprietario dell'hotel Hermitage di Cervinia. Sempre in tema di viaggi, ascoltiamo il parere di Carlo Mazzanti, editore della Casa editrice Mazzanti e fra gli organizzatori del festival "Sì viaggiare" e Gianni Coradazzo, proprietario della libreria Giramondo di Torino.


Il Covid-19 ha messo a dura prova il comparto Moda: come è possibile uscire da questo periodo di crisi del settore? Ne parliamo con Raffaello Napoleone, Amministratore delegato di PITTI IMMAGINE, e lo stilista Brunello Cucinelli. Entrambi parteciperanno all'evento Pitti Uomo, che avrà inizio in forma digitale su Pitti Connect dal 12 gennaio.
Come gli animali hanno salvato il 2020
In questa puntata sentiamo gli aggiornamenti dagli Stati Uniti con Simona Siri, giornalista italiana che vive a New York.


Nella seconda parte della trasmissione parliamo dell'importanza degli animali nella nostra società, soprattutto in questo difficile momento di pandemia globale. Lo facciamo con svariati ospiti: Paolo Isotta, musicologo, autore di “Il canto degli animali: I nostri fratelli e i loro sentimenti in musica e poesia”, Mauro Cervia, Medico Veterinario Presidente di "Amo Gli Animali Onlus", autore di "Caneterapia", Andrea Lo Cicero, ex rugbista, esperto di pet therapy e Gianna Senatore, presidente dell’Associazione Zoofila Nocerina.
Nuovi consumi
Il 2020 ha trasformato le abitudini e i consumi di beni personali, i giganti dell'e-commerce hanno un ruolo sempre più cruciale e spesso in sinergia con le piccole imprese. La cultura soffre perchè musei, cinema e teatri restano chiusi ma resiste attraverso lo streaming.


Ne parliamo con Alessandro Plateroti, editorialista del Sole 24 Ore, Cristina Taverna, fondatrice e proprietaria della galleria e casa editrice NUAGES, Moni Ovadia, scrittore, attore, regista e direttore del Teatro comunale di Ferrara e Paolo Besana, capo ufficio stampa del Teatro La Scala.
Spazio, tra ricerca, geopolitica e fantascienza
La fine di un anno solare porta a fare speculazioni e previsioni di vario genere. Anzichè nel tempo guardiamo avanti nello spazio e ci occupiamo di missioni spaziali, di satelliti, mini, micro e non, e anche di fantascienza assieme a Gigi Donelli, Enrico Pagliarini, Luigi Bignami, giornalista scientifico ed esperto di spazio, Simone Spetia e Carlo Stagnaro, direttore Ricerche e studi dell'Istituto Bruno Leoni.
Vaccino e scetticismo
A pochi giorni dall'inizio della campagna vaccinale contro il Covid 19 facciamo il punto sul vaccino e sulle polemiche che ne accompagnano la somministrazione con il prof. Giuseppe Remuzzi, direttore dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri


La situazione in Europa, tra manifestazioni novax e nomask, reazioni dei governi e la proposta di istituire una "lista dei vaccinati".
Dalla Francia sentiamo Danilo Ceccarelli, corrispondente del Sole 24 Ore, dalla Spagna Jorge Marirrodriga, editorialista del Pais, dalla Germania Lucia Conti, direttrice de Il Mitte, principale quotidiano online per italiani all'estero.


Come mai c'è così tanta diffidenza nei confronti del vaccino?
Ne parliamo con Franco Mistretta, insegnante di scienze nei licei italiani e da sempre impegnato nella divulgazione scientifica e con Guendalina Graffigna, ordinaria di Psicologia all'Università Cattolica di Milano e direttrice di EngageMinds HUB
Trump fino alla fine
Dopo aver tenuto col fiato sospeso milioni di americani, Donald Trump ha firmato il disegno di legge che vara un piano di 900 miliardi di dollari di aiuti per la situazione derivante dalla pandemia e finanzia il governo fino a settembre. Un gesto inatteso dopo che per giorni aveva bloccato il provvedimento definendolo "una vergogna", l'ennesima mossa a sorpresa di un personaggio controverso che dimostra di essere consapevole di avere ancora molto potere e di essere fermamente intenzionato ad esercitarlo fino alla fine del suo mandato.


A poco più di tre settimane dall'insediamento del nuovo presidente Joe Biden facciamo il punto sulla presidenza Trump assieme a Alessandro Plateroti, editorialista del Sole 24 Ore, 
Andrew Spannaus, giornalista e analista americano, autore di "L'America post globale. Trump il coronavirus e il futuro" (Mimesis), Alessia De Luca, giornalista e responsabile relazioni trans-atlantiche di Ispi, Francesco Costa, vicedirettore de Il Post e autore di "Una storia americana" (Mondadori Strade Blu) e Michele Masneri, giornalista, scrittore, autore di "Steve Jobs non abita più qui" (Adelphi).
La pandemia e il mondo della moda
Cosa ha voluto dire la pandemia per il tessile-moda-abbigliamento e come ci si prepara al 2021? Lo chiediamo a Cirillo Marcolin, presidente di Confindustria Moda e a Stefano Beraldo, ceo di OVS


Cosa ha voluto dire la pandemia per il lusso made in Italy e come ci si prepara al 2021? Dibattito aperto nella prima parte con Brunello Cucinelli, imprenditore e Riccardo Sciutto, ceo Sergio Rossi Group.  


Tiriamo le conclusioni sul tema con Cinzia Macchi, imprenditrice e fondatrice del marchio di borse LA MILANESA, Toni Scervino, amministratore unico della griffe Ermanno Scervino e Alberto Cavalli, Fondazione Cologni Mestieri D’Arte. 
Nostalgia della politica che fu
Ha fatto scalpore la notizia del "successo" in edicola del calendario dedicato a Benito Mussolini, tanto che in molti parlano di "nostalgia" del passato e poco importa se è nostalgia per la pagina più buia del nostro paese. Sulle colonne del Corriere della Sera, Massimo Gramellini ha lanciato l'idea di pubblicare un calendario dedicato ad Alcide De Gasperi, "il più grande leader moderno dopo Cavour". Ne parliamo con Florindo Rubbettino, AD Rubbettino e Simona Colarizi, storica. 
L'opposizione incalza il Governo
Con Matteo Salvini, leader del principale partito di opposizione, la Lega, il punto sull'attività di Governo, dalla legge di bilancio, al Milleproroghe fino ai malumori emersi nella maggioranza per la gestione del tesoretto del Recovery fund.
Il recovery detta l'agenda politica
La gestione degli oltre 200 miliardi dei fondi europei da giorni tiene in scacco la coalizione di Governo con il presidente Conte costretto ad un giro di consultazioni in piena pandemia. Anche il tema della giustizia entra nel dibattito: "A supporto dei progetti c'è la riforma della giustizia, una riforma di sistema che è stata tenuta separata dalle sei missioni ma che sarà un pilastro del recovery plan" così il premier a margine del colloquio con la delegazione del M5S.
Ne parliamo con David Ermini, vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura e subito dopo, alle 8:45, con Laura Castelli, vice ministra all'Economia.
Argomento/ i
La nuova variante covid
In Italia già due soggetti positivi alla variante del virus, l'irrompere sulla scena della variazione spaventa l'Europa e determina una limitazione dei collegamenti da e per il Regno Unito. Oggi vertice d'urgenza dei paesi Ue. Cosa sappiamo di questa variante? Ne parliamo con Antonella Viola, immunologa dell'Università di Padova e con Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute. 
I pescatori tornano a casa
In apertura di terza parte ritroviamo il consueto appuntamento con la lente d'ingrandimento sull'attualità e la politica di Paolo Mieli.


Dopo 108 giorni di detenzione, sono stati finalmente liberati i pescatori di Mazara sequestrati con i loro pescherecci in Libia. La vicenda ebbe inizio la notte tra l’uno e due settembre quando i due pescherecci italiani, l’Antartide e il Medinea, si trovano sulla banchina principale della zona militare del porto di Bengasi dopo il sequestro da parte delle motovedette del generale Haftar. Ci spiega i termini della risoluzione del caso Marina Sereni, viceministro agli affari esteri.  


Resta aperta la bagarre politica che ha portato il governo Conte ad una "verifica" con le forze di maggioranza. Ieri l'atteso incontro tra il premier e Matteo Renzi non ha sciolto tutti i nodi sulla ventilata crisi di governo. Ne parliamo con Carlo Calenda, parlamentare europeo, fondatore di Azione e candidato a sindaco di Roma.  
Il Veneto nuovo epicentro dell'epidemia
In apertura di terza parte ritroviamo il consueto appuntamento con la lente d'ingrandimento sull'attualità e la politica di Paolo Mieli.


Sono preoccupati i dati sull'epidemia da Covid19 in Veneto degli ultimi giorni, ieri si sono stati 3.817 i nuovi contagi e 77 i morti, numeri che fanno della regione guidata da Luca Zaia il nuovo epicentro dell'epidemia in Italia. E' proprio il presidente Zaia ha chiesto  misure da zona rossa per tutte le feste di Natale, almeno fino alla Befana. Cosa non sta funzionando in Veneto? Lo chiediamo a Andrea Crisanti, docente di Microbiologia all'Università di Padova. 


Il 2020 che si sta per chiudere sarà ricordato come un anno nero anche dal punto di vista economico, oltre che sanitario. A soffrire sono state anche le nostre aziende, ora chiamate a reagire per rilanciare la nostra economia nel 2021 anche in previsione dell'inizio dell'attuazione di tutti i progetti compresi nel Recovery Fund. Ne parliamo con Riccardo Di Stefano, Vicepresidente Confindustria e presidente Giovani imprenditori. 
Le file per il pane: fotografia di un anno di pandemia
In apertura di terza parte ritroviamo il consueto appuntamento con la lente d'ingrandimento sull'attualità e la politica di Paolo Mieli.


Hanno colpito tutti le immagini arrivate da Milano sabato, una lunghissima fila di persone in coda per accedere ad un pasto caldo grazie alla Onlus Pane Quotidiano. Una fotografia drammatica della povertà accentuata da un anno di pandemia che spinge ad una riflessione su come usciremo da questa emergenza sanitaria divenuta in breve tempo emergenza economica e sociale. Ne parliamo con Luigi Rossi, vicepresidente Pane Quotidiano e Cristano Gori, docente di politica sociale nel Dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale dell'Università di Trento.. 
Aria di crisi di governo
Le immagini degli assembramenti in tutte le città italiane dell'ultimo fine settimana, hanno spinto il governo ad aprire una riflessione su un'ulteriore stretta nei giorni delle festività natalizie. Lo chiede in primis il CTS che invoca misure da consolidare ed eventualmente estendere e rafforzare con una sorta di lockdown per tutto il periodo di Natale. Come reagiranno i presidenti di Regioni che, invece, avevano chiesto la possibilità di allargare le maglie degli spostamenti tra comuni? Lo chiediamo a Giovanni Toti, presidente Regione Liguria. 


C'è aria di crisi di governo dopo l'ultimatum di Matteo Renzi al premier Conte sulla governance del Recovery Fund. Il Presidente del Consiglio ha avviato nella giornata di ieri un giro di consultazioni nella maggioranza, incontrando gli esponenti del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle. Oggi tocca a Italia Viva, con l'atteso faccia a faccia tra il suo leader Matteo Renzi e Giuseppe Conte. Come andrà? Lo chiediamo a Ettore Rosato, presidente di Italia Viva. 
Il covid ridisegna le città
In occasione della 31° edizione dell'indagine de Il Sole 24 ORE che misura il benessere nelle province e nelle città metropolitane italiane, parliamo del presente e del futuro delle città, di come la pandemia le ha cambiate e dei progetti legati al Recovery fund.
Ospiti: Roberto Morassut, sottosegretario Ministero dell'Ambiente e deputato del Partito Democratico ed Elena Granata, architetto e urbanista del Politecnico di Milano, autrice di Biodivercity: Città aperte, creative e sostenibili che cambiano il mondo.
Divide il blocco degli sfratti
Dall'inizio della pandemia il Governo ha bloccato l'esecuzione degli sfratti. La misura è stata prorogata più volte e scadrà, salvo ulteriori interventi legislativi, a fine anno. I proprietari di case però lamentano questa sospensione del loro diritto alla proprietà.
Ne parliamo con Emanuele Dessì, senatore del M5S e Giorgio Spaziani Testa, presidente di Confedelizia.
La PA di fronte al Recovery plan
Nel primo giorno del Consiglio europeo alle prese con il veto di Polonia ed Ungheria sulla partenza del Recovery plan, in Italia il tema, oltre a dividere la maggioranza, preoccupa soprattutto per la sua realizzazione.
Ne parliamo con Carlo Cottarelli, direttore dell'Osservatorio sui conti pubblici italiani, ex direttore dipartimento finanza pubblica FMI, ex commissario per la revisione della spesa.


Alle 8:45 intervista con Fabiana Dadone, ministra della Pubblica amministrazione all'indomani dello sciopero degli statali ed a poche ore dall'incontro con le parti sociali.
Stallo sul Recovery fund
Italia viva si ribella al progetto di cabina di regia annunciato dal premier qualche giorno fa per la gestione dei fondi del recovery plan. Il Governo prende tempo. Spostato infatti a data da destinarsi il consiglio dei ministri convocato all'uopo.
Intensa giornata parlamentare del premier Conte che andrà in Parlamento a riferire sulla riforma del Trattato istitutivo del Meccanismo europeo di stabilità (MES) che si discuterà a margine del consiglio europeo del 10-11 dicembre. Sembra intanto rientrata al momento l'insubordinazione dei "duri" del M5S che avevano annunciato il voto contrario.
Ne parliamo con Luigi Marattin, deputato di Italia viva, presidente della Commissione Finanze della Camera.
Come conciliare le festività e le misure di contenimento del covid che limiteranno innanzi la mobilità in tutto il territorio nazionale?
Ne parliamo con il viceministro dell'Interno, Matteo Mauri.
Tra diritti e geopolitica
La corte antiterrorismo de Il Cairo ha prolungato ancora la detenzione di Patrick Zaki, il ricercatore egiziano studente all'Università di Bologna. Il giovane è detenuto da mesi in Egitto con l'accusa di «destabilizzare la sicurezza dello Stato» con la diffusione di post su Facebook. Vani dunque gli appelli giunti da tutto il mondo per la sua liberazione.
Il Governo italiano dopo aver subìto il caso Regeni resta indeciso e quasi silente sul da farsi.
Ne parliamo con Luigi Manconi, ex senatore del Pd e già presidente della commissione del Senato per la tutela dei diritti umani nonché sottosegretario alla Giustizia e Ugo Tramballi, consigliere dell'ISPI ((istituto per gli studi di politica internazionale).
Mes, patrimoniale, Dpcm: il governo balla
In apertura di terza parte ritroviamo il consueto appuntamento con la lente d'ingrandimento sull'attualità e la politica di Paolo Mieli.


Mes, patrimoniale, dpcm di Natale, negli ultimi giorni si sono aperti tanti fronti critici per l'esecutivo strattonato dalle forze di maggioranza che su questi temi vanno in ordine sparso. Il governo reggerà l'onda d'urto delle ultime polemiche? Lo chiediamo a Giuseppe Provenzano, Ministro per il Sud e la coesione territoriale. 


I sindacati del pubblico impiego hanno confermato lo sciopero della PA per il 9 dicembre, a causa del mancato accordo con il governo sul rinnovo del contratto e sulla programmazione di assunzioni. Ne parliamo con Serena Sorrentino, segretaria generale FP Cigl. 
La sfida in Calabria di Emergency
In apertura di terza parte ritroviamo il consueto appuntamento con la lente d'ingrandimento sull'attualità e la politica di Paolo Mieli.


La sanità in Calabria, commissariata da oltre un decennio, può conoscere una nuova stagione ora che al fianco del neo commissario Guido Longo c'è Gino Strada e la sua Emergency, l'associazione indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. Ne parliamo con il suo fondatore, Gino Strada.
I 5 Stelle dopo gli Stati Generali
In apertura di terza parte ritroviamo il consueto appuntamento con la lente d'ingrandimento sull'attualità e la politica di Paolo Mieli.


Dopo Gli Stati Generali, continua il processo di rinnovamento della struttura dirigenziale del Movimento 5 Stelle che passa dal capo politico ad una sorta di "segreteria", passaggio finale verso la trasformazione in partito del Movimento fondato da Grillo e Casaleggio. Di questo e dei temi del suo ministero parliamo con Alfonso Bonafede, Ministro della Giustizia.


Nel giorno in cui il ministro Speranza presenta alle Camere il piano per la distribuzione del vaccino anti Covid, la Gran Bretagna annuncia di aver autorizzato il vaccino Pfizer-BioNTech con anticipo rispetto all'EMA, l'ente europeo che dovrà convalidare l'efficacia dei vaccini contro il coronavirius. Effetto della Brexit o fuga in avanti degli inglesi? Lo chiediamo ad Antonella Viola, immunologa dell'Università di Padova.

I commenti sono chiusi.