Consulenti di web marketing


Tags (categorie): Economia, Marketing, Management
[ Aggiungi la tua categoria (tag) ]

Portatore sano di barba lunga. Acquirente compulsivo di oggetti gialli. Bevitore professionista di birra artigianale. Nel tempo libero sono un consulente di digital marketing, formatore in aziende, scuole e università, speaker nei principali eventi di settore, autore di 5 libri e curatore di un podcast che trovi (anche) su Spotify e iTunes. Mangio pizza e sushi (a volte insieme!) e progetto un viaggio senza ritorno in Islanda. Non guardo la tv ma ascolto musica, non seguo il calcio ma leggo libri. Scatto foto con il mio iPhone e mi pettino. La barba. Gli aggettivi che amo di più sono pratico, concreto e misurabile.

In questo Podcast ti parlo una volta a settimana - a volte due - di metodo, strumenti e consigli per chi vuole avvicinarsi al mondo della consulenza per il mercato digitale e per chi già ci lavora.
Autore: Alessandro Mazzù
Ultimo episodio: 23/11/21 9:30
Aggiornamento: 30/11/21 6:12 (Aggiorna adesso)
Ciclo PDCA (o ciclo di Deming): ecco come funziona
Si tratta, in estrema sintesi, di un modello da adottare per aumentare la produttività e per ridurre i costi e gli sprechi.
Analisi SWOT: perché effettuarla periodicamente
Avrai sicuramente già sentito parlare dell'analisi SWOT: oggi voglio spiegarti perché dovresti effettuare questa analisi in modo regolare anche nella tua impresa, piccola o grande che sia.
Il ciclo di vita del servizio di consulenza
Solitamente si parla del ciclo di vita del prodotto, trascurando il ciclo di vita del servizio. Le varie fasi, i passaggi principali, sono però i medesimi: si parla infatti pur sempre dell'introduzione del servizio, della sua crescita, della sua maturità e, infine, del suo declino.
Il modello AIDA: che cos'è e perché è fondamentale ancora oggi
Hai presente come sono strutturate le pubblicità televisive? Hai presente la struttura di un buon post pubblicitario, o di un manifesto? Ecco, il modello AIDA va a riassumere quelli che sono i punti fondamentali di una qualsiasi strategia pubblicitaria.
Cos'è un brand? E perché te ne serve uno?
Che cos'è un brand? Chi non si occupa di marketing pensa solitamente che il brand sia un logo, o forse la combinazione tra il logo, un marchio e una tagline.
La sindrome dell'impostore: parliamone
È il caso del consulente (o di un dottore, di un imprenditore, di un coach e via dicendo) che, dopo aver raggiunto il successo professionale, inizia pian piano a pensare di non essersi meritato - o di non meritarsi - quello stesso successo.
I tuoi punti deboli: ecco come e perché scoprirli
Pensiamo ai tuoi punti deboli in modo costruttivo, per capire qual è il tuo focus e quindi per costruire in modo davvero efficace e coerente il tuo personal branding.
I tuoi punti di forza: le basi del tuo personal branding
Sviluppare un brand personale significa individuare le proprie unicità e comunicarle agli altri in modo coerente, così da persuadere il proprio pubblico delle proprie capacità. E, ovviamente, i propri punti di forza sono i principali aspetti su cui fare leva.
Overbranding: quando si esagera con il personal branding
È quando si tende a raccontare troppo senza mostrare nulla che si rischia di entrare nel pericoloso campo dell'overbranding.
Come fare un report mensile fatto bene
Fare dei report fatti bene è importante, importantissimo. Perché? Il report riassume in modo intuitivo, immediato e razionale la tua attività.
Vale di più il brand della tua azienda o il tuo?
Ti illustrerò quali sono i motivi principali perché tu, in quanto CEO, amministratore, fondatore o grande capo della tua impresa, dovresti dedicare delle energie al tuo personal branding.
Diventare consulente da zero (o quasi): i primi passi
Ma come si fa a diventare consulenti, così, da zero? Da dove dovresti partire?
Documento strategico: le domande giuste da porre al cliente
Il primo e più importante passo per realizzare un documento strategico efficace è quello di fare un'intervista minuziosa al cliente. Quali sono le domande da fare?
Sei davvero tagliato per diventare consulente?
Essere un consulente significa avere un lavoro flessibile, scegliere i progetti che ci piacciono, apportare il proprio valore in modo diretto, avere soddisfazioni regolari nel tempo e via dicendo. Ma ovviamente non sono solo rose e arcobaleni.
Essere un buon consulente anche quando il cliente è 'difficile'?
È facile essere un buon consulente quando il cliente è simpatico, disponibile, pieno di fiducia e aperto a ogni soluzione. È facile ed è bello. Ma non è sempre così: come ci si deve comportare di fronte a un cliente poco rispettoso del nostro operato? Come si può gestire una situazione così pesante?
Superare la paura di promuovere sé stessi
Vediamo, nel concreto, i tre passi per promuovere sé stessi nel modo giusto, gettandosi alle spalle l'inquietudine.
5 errori tipici dei consulenti in erba
Oggi voglio elencarti alcuni dei principali errori che solitamente commettono i consulenti in erba, e che tanti, prima di te, hanno già fatto.
Cosa interessa davvero ai tuoi clienti?
È indispensabile capire cosa importa davvero ai clienti, e quindi qual è il criterio che adotteranno per affidare a te o a qualcun altro il loro progetto.
Il lato oscuro del personal branding
Tu, in quanto unico soggetto dietro al tuo personal brand, non ti puoi sdoppiare. Non puoi essere nello stesso momento in due parti diverse d’Italia, non puoi mettere in pausa la tua attività per godere di una settimana di relax perché la tua azienda sei tu e quindi metteresti in pausa tutto, non solo la tua testa.
La strategia di differenziazione: cos'è e come funziona
Che cosa è la differenziazione per un'impresa normale, per una piccola azienda, per un consulente o per un freelance? Si tratta, di fatto, di una strategia fondamentale di marketing.
Costruire un personal brand: i 5 passaggi fondamentali
Partiamo dalle cose serie, individuiamo delle priorità, e cerchiamo di non fare confusione. Oggi ti presento quelli che sono, a mio avviso, i 5 passaggi fondamentali iniziali per costruire il tuo personal brand in modo efficace e coerente.
I benefici della formazione in azienda, per l'azienda
La formazione continua in azienda è uno degli elementi principali della strategia di employee retention, ed è dunque una tecnica volta non a far scappare, bensì a far rimanere i talenti in azienda.
Ecco come fare per trovare nuovi clienti, adesso
Attenzione: un consulente non dovrebbe mai ritrovarsi nella situazione di dover andare alla ricerca urgente di clienti. Questo non è affatto il mindset giusto per fare un buon lavoro.
Il buon esempio: ecco perché i clienti scelgono la mia consulenza
Ti racconto quelli che sono davvero i miei punti forti, gli aspetti sui quali mi sono concentrato per distinguermi dagli altri e ritagliarmi uno spazio, ben visibile e riconoscibile dal mio pubblico in target.
Come competere con un concorrente che offre i tuoi stessi servizi [a un prezzo più basso]
Una soluzione efficace può essere quella di ripensare seriamente il proprio focus. Ma c'è di più.
É inevitabile, con i clienti devi dissentire. Ma devi farlo nel modo giusto!
Si può creare molto più valore dalle piccole azioni di disaccordo con i clienti rispetto a quelle di accordo.
Personal branding: e facciamoli questi esempi!
Chiunque può trarre vantaggio della costruzione di un personal brand efficace: l’imprenditore, il freelance, il consulente, ma anche il professionista alla ricerca di una nuova occupazione, il manager che vuole fare carriera e persino il neolaureato alla ricerca della prima occupazione stabile.
Alcuni consigli [diversi] per essere un ottimo consulente
Ecco qui una buona parte dei consigli inusitati che ho raccolto negli ultimi tempi per aiutarti a diventare – o a restare – un buon consulente: fanne tesoro!
Personal branding per manager: alcuni consigli per iniziare
Cosa dovrebbe fare un manager prima di creare la propria strategia di personal branding? É obbligatorio prima di tutto avere una chiara visione dei propri obiettivi personali e professionali, nonché delle proprie peculiarità.
I clienti che non vorresti avere
Oggi parliamo dei clienti cattivi, di quelli che ci rovinano le giornate, di quelli che, perlopiù involontariamente, trasformano il nostro lavoro di consulenti in qualcosa di faticoso, di stressante e di insoddisfacente.
Gestire un podcast: gli errori da non fare
Quali sono gli errori più comuni che i podcaster meno esperti si ritrovano inconsapevolmente a commettere?
Il content marketing per il personal branding: le basi
Come deve essere la tua strategia di content marketing per aiutare davvero il tuo personal branding?
Clienti attuali e nuovi clienti: pro e contro per un consulente
Nella maggior parte dei casi è più facile e conveniente mantenere un buon cliente che cercarne un nuovo.
6 tattiche di marketing digitale per attirare nuovi clienti
Qual è il tuo focus? Quali sono i tuoi punti di forza? E le tue competenze, le tue passioni? In base all'analisi di queste caratteristiche, devi riuscire a ricavare il profilo del tuo cliente ideale: è lui che devi riuscire a convincere, attraverso le migliori tecniche di marketing!
Non tutti i piccoli progetti vengono per nuocere
Meglio un progetto grande e grosso, che da solo possa occupare gran parte del tuo tempo, o meglio invece una manciata di progetti più piccoli, in modo da farti saltare di giorno in giorno – o di ora in ora – da un soggetto all'altro?
La paura di agire, tipica dei consulenti alle prime armi
Cosa succede quando abbiamo paura di fare dei passi in avanti? Te lo dico io: ce ne restiamo fermi lì, dove siamo.
Il cliente dice che il tuo prezzo è troppo alto? Forse non lo hai presentato nel modo giusto
Nella maggior parte dei casi, il problema non è tanto il prezzo comunicato, quanto il valore che non sei riuscito a dimostrare in fase di preventivo.
Diventare un'autorità all'interno della tua nicchia: ecco come
Come puoi fare per far capire a tutti i tuoi potenziali clienti che sei davvero tu, e non un altro, l'esperto di cui loro hanno bisogno, e che all'interno della tua nicchia non troveranno nessuno in grado di offrire un servizio migliore del tuo?
Perché alcuni consulenti hanno paura di formarsi?
Ci sono dei consulenti che evitano di formarsi per timore che per i loro clienti, venuti a sapere che il loro consulente sta imparando cose nuove, non sia più 'il migliore' nel suo campo.
La speranza non è un buon piano di marketing
'Hope marketing', una mix fatale di cieca speranza e di altrettanto cieca emulazione. Affidarsi al marketing della speranza significa imitare le azioni di marketing altrui, sperando che queste possano portare a dei frutti. E questo è sbagliato due volte.
E se i tuoi contenuti aumentassero le conversioni... dei tuoi competitors?
Se vuoi attirare dei nuovi clienti con i tuo contenuti, devi metterti nell'ordine delle idee che i tuoi post, i tuoi podcast, i tuoi video devono essere realizzati a partire dall'analisi delle esigenze reali della tua audience.
Come vendere le tue consulenze in modo efficace
Vuoi ridurre al minimo le possibilità di veder rifiutate le tue proposte di consulenza?
Chi è un tuo competitor? E chi, invece, non lo è affatto?
L'analisi dei competitors è un passaggio fondamentale all'interno di ogni strategia di digital marketing. Ma chi sono, quindi, i veri competitors?
Le soft skills del consulente
Quali sono le soft skills che un consulente deve assolutamente avere per poter soddisfare i propri clienti?
Diventare un consulente migliore rinforzando la capacità di ascolto attivo
E tu, sai ascoltare davvero i tuoi clienti, per capire sul serio i loro bisogni, le loro esigenze e i loro problemi?
Tanti, troppi clienti? Ecco come gestirli senza diventare pazzi
Vuoi scoprire come fare per gestire un numero consistente di clienti senza andare periodicamente nel panico?


Ci sono altri episodi disponibili, il numero totale di episodi è 204 clicca qui per visualizzare tutti gli episodi

I commenti sono chiusi.