Audiocast.it ha subito un attacco DOS (Denial Of Service)

Il giorno di sabato 16 settembre 2007 questo sito ha subito un attacco DOS (Denial Of Service), probabilmente involontario, ed è stato irraggiungibile per quasi tutta la giornata.

Io sono stato fuori tutto il giorno e me ne sono accorto solo a tarda sera, ho indagato ed ho scoperto che c’era un “bot” (uno di quei programmi che scaricano le pagine per indicizzarle su un motore di ricerca) che si comportava in modo anomalo:

  • scaricava diverse pagine al secondo (i bot normali come GoogleBot scaricano lentamente per non creare problemi ai siti che indicizzano)
  • apriva parecchie connessioni contemporanee
  • audiocast.it gira su una macchina virtuale linux con una minima quantità di RAM, per cui il web server apache è configurato per gestire lo scaricamento di poche pagine in contemporanea (ogni nuova connessione per una nuova pagina crea un nuovo processo che occupa una certa quantità di memoria)
  • quello …

… Continua a leggere

Pycon Uno, Conferenza sul Python

Il 9 e 10 giugno ho partecipato alla prima conferenza italiana su Python tenutasi a Firenze. A livello di ambiente ed atmosfera della conferenza ho notato:

  • C’erano molti giovanissimi (meno di 30 anni), anche se i partecipanti giovani come me (intorno ai 40) erano altrettanto numerosi
  • Le donne erano pochissime (meno del 3%) cosa che conferma che gli ambienti degli ingegneri e dei programmatori sono ambienti sfigati, almeno nel senso etimologico del termine! 🙂
  • La maggior parte degli speakers ha utilizzato laptop Macintosh o Linux per le presentazioni, solo qualcuno ha utilizzato un laptop con Windows (un altro cattivo segnale per il futuro di Microsoft)
  • Anche in sala i portatili che si vedevano erano prevalentemente dei Macintosh
  • L’ambiente era estremamente informale, accogliente ed amichevole, ho visto un solo partecipante in giacca e cravatta, tutti gli altri erano vestiti in modo …

… Continua a leggere

Gli insegnanti ed i linguaggi del Web 2.0

Il format della lezioneVenerdì 18 maggio 2007, a Torino, in via Rossini 18, dalle ore 14 alle 19:30 si terrà un interessante convegno rivolto agli insegnanti ed avente per tema i linguaggi del Web 2.0 (tra cui il podcasting). Si parlerà e si rifletterà sul modo di organizzare le lezioni, stimolare la partecipazione degli allievi ed utilizzare a fini didattici le nuove tecnologie nell’era dell’Internet partecipativo.
Il convegno è organizzato dall’Istituto Bodoni-Paravia ed Apple Education, e tra i relatori ci saranno noti podcasters come Enrica Salvatori (di Historycast), il responsabile di Apple Education Fabrizio Rimoldi e molti altri.
Il programma completo del convegno è ovviamente disponibile in rete.

Joost, la TV via Internet, amplia il numero di utenti

Fino ad oggi era abbastanza difficoltoso avere un “invito” per poter vedere Joost, la TV via Internet dai creatori di Kazaa e di Skype; ogni utente aveva a disposizione un numero molto limitato di inviti. Da oggi, invece, il numero di inviti a disposizione di ciascun utente registrato è diventato praticamente illimitato: io ne ho a disposizione ben 999!
Se qualcuno vuole un invito non deve far altro che lasciare un commento su questo post, indicando il proprio indirizzo di email oppure inviarmi una email a valerioaudiocast.it indicando “Richiesta invito per Joost” nell’oggetto.
Io personalmente sono comunque rimasto deluso dall’offerta televisiva di Joost, di “disruptive” sembra esserci solo la tecnologia, i contenuti non mi sono sembrati esaltanti, anche se devo dedicare più tempo ad approfondire l’argomento prima di dare un giudizio definitivo.

Live dal Cisco Expo 2007

Ho partecipato alla giornata dell’8 marzo del Cisco Expo 2007 dal titolo “Web 2.0, Italia 2.0, Noi 2.0” e dedicata alla innovazione tecnologica in Italia. Sono arrivato con un po’ di ritardo per cui mi sono perso il saluto di benevenuto di Letizia Moratti (sindaco di Milano) e l’apertura dell’amministratore delegato di Cisco Italia Stefano Venturi.

Ho ascoltato, ed apprezzato, l’intervento di Ambrosetti (The European House) che ha parlato della intelligenza e conoscenza diffusa all’interno della organizzazione come fattore competitivo fondamentale e come necessità per l’innovazione. Molti dei concetti espressi non erano propriamente rivoluzionari (si ritrovano in un classico libro del Management come “The Practice of Management” di Peter Drucker, edito negli anni ’50), ma sono stati ben spiegati nel contesto attuale.

Mi ha molto deluso, invece, la tavola rotonda introdotta da Gianni Riotta, dedicata più propriamente alla innovazione in Italia come fattore competitivo. Tra …

… Continua a leggere

Italia.it: l’Italietta arretrata mostrata ai turisti stranieri

Nei giorni scorsi è stato presentato dal Ministro Rutelli il “pacco” confezionato dal suo predecessore Luigi Stanca (ex ministro per l’innovazione) del precedente governo Berlusconi.

Il sito Italia.it, che nelle intenzioni doveva servire a promuovere il turismo in Italia, è costato 45 milioni di euro ed ha incassato la condanna unanime di tutto il popolo del web:

  • il sito è stato spesso irraggiungibile mostrando non un messaggio di errore ma una semplice pagina bianca
  • è stato presentato da Rutelli come era stato definito nel progetto originario di Stanca, ossia il “portale” italiano del turismo; evidentemente nè Stanca nè Rutelli sanno che il concetto di “portale” è un concetto obsoleto che era popolare prima di Google, quando per cercare una informazione si doveva navigare in profondità all’interno di un sito. Da quando c’è Google è lui il vero portale cui ci si rivolge per …

… Continua a leggere

Piccolo restyling del sito

I più fedeli visitatori si saranno accorti di un piccolo “restyling” del sito, in realtà ho semplicemente migrato il sito da Drupal 4.6 a Drupal 5.0 (saltando la versione 4.7). La migrazione era praticamente obbligatoria dal momento che solo le ultime 2 versioni di Drupal sono normalmente manutenute (ossia solo per esse vengono corretti i bachi di sucurezza).
I temi utilizzati nelle precedenti versioni non funzionano automaticamente in Drupal 5. Finora avevo usato il tema “leaf”, che avevo notevolmente personalizzato; il fatto è che tale tema lo avevo scelto nel giugno 2005 quando non conoscevo ancora bene Drupal e la scelta, sebbene esteticamente piacevole, non è stata la più azzeccata perchè tale tema era stato scritto piuttosto male e non valeva la pena spenderci del tempo per portarlo alla versione 5 di Drupal.
In Drupal 5 è disponibile l’ottimo tema

… Continua a leggere

Combattere lo SPAM

L’aumento enorme dello Spam è purtroppo una tendenza iniziata già da qualche anno ed in continua espansione, per difendersi c’è abbondanza di ottimo ed efficace software Open Source che, per essere usato al meglio, richiede comunque la conoscenza del fenomeno.

Indirizzi email collezionati dagli spammers

Il metodo più utilizzato per collezionare grandi quantità di indirizzi email è tramite l’utilizzo di virus e spyware che una volta installatisi su un computer leggono gli indirizzi email dalla rubrica di Outlook o altri programmi di posta elettronica e li inviano agli spammers. Un’altra sorgente di indirizzi email è costituita dall’analisi automatica di milioni di pagine web, forums e newsgroups alla ricerca di indirizzi email validi.

Invio delle email di spam

L’invio di email di spam può essere fatto in vari modi, ma quello più utilizzato e che crea maggiori problemi è tramite l’utilizzo di eserciti di PC …

… Continua a leggere

Notizie Digitali numero 30 del 24 gennaio 2007: l’iPhone, l’ADSL lenta e lo SPAM

Scarica l’mp3 | abbonati

Dopo oltre due mesi finalmente ritorna Notizie Digitali. Il motivo del ritardo è dovuta alla cronica mancanza di tempo che si acuisce durante il mese di dicembre (periodo non solo di lavoro, ma anche di regali, visite, cene ecc.) e che si trascina anche a gennaio.

Il sommario completo è comunque il seguente:

  • La Apple presenta l’iPhone che racchiude 3 prodotti in uno (iPod, telefonino, accesso ad Internet)
  • Il Bel Paese sempre indietro su Internet
  • Ancora altri siti bloccati dal Governo
  • L’ADSL italiana vittima di rallentamenti improvvisi
  • I fondatori di Kazaa e di Skype lanciano la TV P2P
  • L’intrattenimento ed il video su Internet erodono il pubblico televisivo
  • Dove andrà la tecnologia nel 2007
  • Anche Bill Gates ammette che i sistemi di DRM sono troppo complessi per …

… Continua a leggere

MacBook: il mio primo Apple Macintosh

Lo scorso 1° dicembre ho finalmente superato le resistenze del resto della mia famiglia ed ho ordinato il mio primo computer Apple, approfittando di uno sconto di 100 Euro su Apple Store. Mi è regolarmente arrivato a casa il 6 dicembre, esattamente nel giorno previsto dalla conferma d’ordine.
La configurazione scelta è stata quella del MacBook nero meglio equipaggiato: microprocessore Intel Core 2 Duo a 2Ghz, RAM da 1GByte, disco da 120Gb e masterizzatore di DVD.
Nel prossimo podcast, previsto nei prossimi giorni, parlerò un pochino delle prime impressioni, per il momento ho notato le seguenti cose:

  • una straordinaria eleganza e semplicità della interfaccia grafica perfettamente in sintonia con il “motore” Unix del sistema operativo: entrambi sono caratterizzati da una progettazione basata sulla essenzialità e modularità
  • una qualità costruttiva ed una attenzione ai dettagli (dalla disposizione dei tasti alla webcam integrata) assolutamente fuori dal comune;

… Continua a leggere